Home Dessert

Charlotte di pandoro, il dessert bello, buono e senza cottura

CONDIVIDI

Ecco anche come usare o reciclare il pandoro dopo le feste per fare torta senza cottura facilissima e golosa. Se non andate matti per i pandoro o ve ne hanno regalati un po’ troppi, potete sfruttare questo fantastico dolce per crearne un fantastico dessert alla crema!

Così il canale Youtube Fatto in casa da Benedetta presneta il goloso dessert per le Feste che vogliamo proporvi quest’oggi: la charlotte di pandoro, un dolce morbido e goloso che  potrete preparare senza troppa fatica, garantendovi comunque un vero figurone con amici e parenti. State a vedere come si fa!

schermata-2016-12-19-alle-10-00-08

Pochi minuti basteranno per preparare questo dessert natalizio, un fine pasto certo non leggero ma senza dubbio goloso, perfetto per il pranzo di Natale. Iniziamo allora la preparazione!

Charlotte di pandoro: come la preparo?

● INGREDIENTI ●
mezzo pandoro circa a fette orizzontali
250 g di mascarpone
2 cucchiai di zucchero
3 uova
4 grammi di gelatina in fogli
rum
cacao in polvere

Primo step: il taglio del pandoro. Realizziamo 4 fette partendo dalla base del pandoro e tagliando parallelamente ad essa. La base sarà anche il fondo della nostra chalotte mentre uan fetta sarà utilizzata come intermezzo della crema. Le altre due invece? Tagliamole in 4 spicchie e disponiamole lungo il perimetro dello stampo a cerniere che useremo come guida per realizzare la torta.

Posizionata la base e il contorno di apndoro è il momento di realizzare la crema al mascarpone, unendo uova, zucchero, liquore, mascarpone e un foglio di gelatina ammollata. Versiamo ora un primo strato di crema sul fondo, poniamo la seconda fetta di pandoro e poniamovi sopra il resto della crema. Il dolce è pronto per andare in frigo.

Minimo de ore al freddo garantiranno la giusta compattezza. Togliamo allora la cerniera dello stampo, spolveriziamo con il cacao e adorniamo il tutto con un bel fiocco: la charlotte di pandoro è pronta! Un modo creativo facile e veloce per realizzare un dessert di Natale fuori dal comune.