Home Maternità

Essere genitori: quanto deve dormire un bambino?

CONDIVIDI

Il sonno è un aspetto fondamentale nella vita di ogni essere vivente. Questo è vero soprattutto nell’uomo, infatti dormire bene e nella giusta quantità è molto importante per la prevenzione di numerose malattie.

(IStock)
(IStock)

Bambini e sonno: qual è la giusta quantità?

La qualità del sonno è soprattutto importante per i bambini. Molti di loro oggi hanno la tendenza ha dormire troppo poco e male, con conseguenze dannose sia sul rendimento scolastico sia sulla crescita e sulla loro salute in generale.

Secondo l’ l’American Academy of Sleep Medicine esiste una quantità ideale di sonno per ogni bambino a seconda della sua fascia d’età. Nella fascia che va dai   1 a 3 anni, il bambino dovrebbe dormire tra le 12 e le 14 ore. Tra i 3 e i 5 anni, dalle 10 alle 13 ore, mentre dai 5 ai 12 anni circa 10-11 ore. Infine, dopo i 12 anni di età, sono comunque consigliate almeno 9 ore di sonno. Secondo recenti ricerche solo il 70% dei bambini dormirebbe in modo adeguato.

Le conseguenze  della mancanza di sonno in fase di crescita  inciderebbero a più livelli quali :  quello emotivo (tra cui ansia e depressione), quello comportamentale (tra cui aggressività e iperattività), e anche sul coordinamento motorio e concernenti il peso (predisposizione a sovrappeso e obesità). Inoltre si riscontrano difficoltà attentive e  difficoltà mnestiche. Per ovviare a queste problematiche è fondamentale che i genitori seguano alcuni accorgimenti primo fra tutti fare in modo che il bambino in età scolare vada a dormire per le 21. Bisogna inoltre evitare la presenza e  l’uso di TV e altri dispositivi tecnologici n camera da letto.