Home Coppia

Coppia: 5 errori da non commettere dopo un litigio

CONDIVIDI

In coppia litigare è normale e rientra nella routine quotidiana di qualsiasi tipo di convivenza in special modo quella tra due innamorati.

Litigare risulta spesso anche terapeutico poiché l’esplosione emotiva mette la coppia di fronte a problemi che prima o poi sarebbero dovuti essere affrontati.

Coppia-che-litiga3

Nonostante ciò, ci sono dei gesti che sarebbe meglio evitare dopo una lite, proprio per non compromettere l’equilibrio della coppia.

Bisogna saper litigare evitando di condire il confronto con punte di orgoglio, ricatti morali, vittimismo e accuse dirette, tutti atteggiamenti che intossicherebbero, alcune volte irrimediabilmente, il confronto tra i due partner.

Non bisogna mai dimenticare il rispetto per l’altro e l’amore che nutriamo per la persona che amiamo. La diversità ci rende speciali e le cose si possono vedere o sentire nel modo diverso.

Imparare ad aprirsi all’altro raccontando le proprie sensazioni e palesando i propri bisogni, mette l’altra persona nelle condizioni di accontentarci. Attendere che l’altro faccia o dica la cosa che ci aspettiamo è praticamente impossibile nel 90 per cento dei casi, soprattutto se l’altro è un rappresentante del pianeta Marte.

Tenere tutto dentro corrisponde ad innescare una bomba interna che potrebbe esplodere in un momento qualsiasi e in modo rovinoso.

Ora, premesso che prevenire è sempre meglio di curare, quando avviene il litigio come bisognerebbe comportarsi? Ecco 5 atteggiamenti che sarebbe bene non adottare dopo uno cruento scambio di opinioni con il partner.

Cinque atteggiamenti da non adottare dopo un litigio di coppia

Dopo un litigio, ci sono alcuni atteggiamenti che all’interno di una coppia sarebbe consigliabile non adottare mai.

-Isolarsi e chiudersi dopo un litigio: dopo aver litigato con il proprio partner, sarà bene ristabilire un atmosfera di calma. Un sorriso accompagnato anche da un silenzio basterà.

-Non rivangare più le cose dette durante il litigio: quello che è stato detto deve essere dimenticato. Una volta raccolti i frutti del confronto che deve essere sempre costruttivo e non distruttivo, si volta pagina.

-Non trovare scuse: inutile cercare scuse per giustificare l’avvenuta lite. Le cose accadono perché sono mature e in un modo o nell’altro il frutto deve cadere dall’albero. Sta ai componenti della coppia meditare sulle reciproche responsabilità personali.

-Non tenere il broncio: dopo la lite, continuare a tenere il broncio nei confronti dell’altro equivale ad assumere un atteggiamento punitivo che risulterebbe davvero fuori luogo.

-Non proferire la frase: “non intendevo questo”: quando si litiga, l’adrenalina che va in circolo, per il 70 per cento ci fa gridare la verità. Anche le parole devono essere utilizzate con consapevolezza essendo pronti a viverne tutte le conseguenze.