Home Make Up

Mascara: errori d’uso che tutte commettiamo senza saperlo

CONDIVIDI

E’, probabilmente insieme al rossetto, uno dei primissimo prodotti che le neofite del make up acquistano e iniziano a utilizzare. Il sogno di avere ciglia da cerbiatta ci porta infatti a naturire un amore innato per il mascara, una sorta di attrazione naturale che lo rende da subito alleato insostituibile.

L’utilizzo prolungato nel tempo non ci impedisce però di commettere alcuni banali errori che potrebbero inficiare il risultato finale. Insomma, l’esperienza non basta in questo caso a raggiungere la perfezione e qualche cosiglio extra potrebbe rivelarsi assai prezioso.

iStock Photo
iStock Photo

Errori di mascara

Eccoci allora pronte a svelare i più comuni errori che noi donne compiamo nell’utilizzo del mascara. Anche voi sicuramente sarete scivolate in queste cattive abitudini ma la buona notizia è che siamo sempre in tempo per correggerle. Scopriamo come!

1 – Scovolino su e già

VIDEO NEWSLETTER

Tutte lo abbiamo fatto, vittime di quell’archetipo sepolto nel lontano passato che ci ha insegnato a “pompare” lo scovolino nel tubetto del mascara prima di appliarlo. Quel su e giù deve evidentemente darci l’idea di una sorta di ricarica (nemmeno avessimo in amno un fucile a pompa) ma in realtà non solo è dannoso per il prodotto (si incamera aria nel tubetto e il mascara si secca) ma fa anche si che lo scovolino raccolgo molto meno prodotto rispetto a un più tranquillo movimento rotatorio che vada a pescare anche il mascara attaccato ai bordi della confezione.

2 – Esiste il super mascara

Per quanto possiamo cercare e sperimentare non troveremo mai il mascara perfetto, quello che incurva, allunga e intensifica le ciglia in una sola volta. Per ottenere più effetti contemporaneamente risulta indispensabile usare più mascara. Ognuno avrà un suo specifico obiettivo: solo sommandoli otterremo il risultato perfetto.

3 – Questione di angolazione

Il mascara viene il più delle volte usato solo in orizzontale. Se questo risulta essere un movimento in effetti automatico dobbiamo però accettare che sia al tempo stesso limitativo. Ogni occhio ha necessità diverse e, in generale, raggiungere le ciglia più piccole e separarle a dovere richiede di cambiare spesso l’angolazione dello scovolino. Provate allora a usarlo anche in verticale o in obliquo per lavorare la parte finale dell’occhio.

4 – Dimeticarsi le radici

Spesso, deviate da una fretta costante che caratterizza la nostra vita, applichiamo il mascara di corsa, concentrandoci soprattutto sulla parte alta delle ciglia e sulle punte. E le radici? ricordiamos empre che per un’applicazione d’effetto bisogna partire dall’attacatura, lavorarla bene e solo dopo salire.

5 – Rinfrescare il mascara

A chi non è capitato di tornare da uan lunga giornata di lavoro e doversi preparare per uscire nuovamente? In simili circostanze non vogliamo perder tempo a struccarci e ritruccarci, preferendo duqnue ricorrere al classico ritocco. Ben venga ma sappiate che ripassare il mascare su ciglia già lavorate non vi regalerà mai l’effetto di un’applicazione da zero.