Home Maternità

SOS pidocchi: i rimedi naturali per i più piccoli

CONDIVIDI

E’ ormai iniziata la scuola e, come tutti gli anni, inizia l’incubo della pediculosi, tradotto nel linguaggio comune i così detti pidocchi.
Questi piccoli nemici dei nostri figli possono decidere di alloggiare sulle loro testoline creando una situazione di emergenza per tutta la famiglia.
Infatti, se non si previene e sfortunatamente i pidocchi entrano nelle mura di casa nostra, dobbiamo essere pronti a sfrattarli il prima possibile, prima che scoppi una vera e propria epidemia per tutta la famiglia.

iStock Photo
iStock Photo

Rimedi naturali anti pidocchi?

Non appena dalla scuola, generalmente materna o primaria, viene inviato il classico avviso che ci chiede di controllare quotidianamente i bambini per la presenza di casi di pediculosi, scatta la domanda: vado in farmacia o uso rimedi naturali?
Ovviamente il nostro farmacista di fiducia avrà una serie di prodotti in grado di tenere alla larga questi piccoli parassiti, o di cacciarli via nel caso in cui avessero preso alloggio; noi mamme però, sempre più contrarie alla chimica e favorevoli al bio, inizieremo una ricerca legata a rimedi del tutto naturali.
Andiamo a vedere quali.
Primo elemento naturale che ci aiuta a risolvere questo problema è chiuso nelle nostre credenze: l’aceto!
Che sia di vino o di mele basta diluirne un bicchiere in un litro di acqua calda e dopo il classico shampoo usarlo nel risciacquo finale, l’odore infastidisce i piccoli parassiti che prima di saltare sulla testolina di nostro figlio ci penseranno bene.
Questo rimedio può essere usato anche quando ormai siamo in piena invasione; basta usare un pettine a denti molto stretti, bagnarlo con dell’aceto e pettinare ciocca per ciocca i capelli del bambino.
L’acidità dell’aceto agisce come sgrassatore facendo sciogliere la sostanza collosa che tiene i pidocchi attaccati ai capelli.
Se l’odore dell’aceto disturba il bambino si possono usare, sia come prevenzione che come “insetticida”, gli olii essenziali tipo: lavanda, tea tree, eucalipto, chiodi di garofano, rosmarino che possiamo aggiungere allo shampoo ed in più applicarne dietro le orecchie o sull’attaccatura dei capelli.
In ultimo uno degli oli più efficaci e maggiormente usati è l’olio di neem che possiamo comprare in erboristeria o in farmacia, e la cui caratteristica è quella di avere un odore particolarmente sgradevole che tiene lontani i parassiti. Infatti quest’olio ha proprietà antisettiche, antifungine, antivirali e antibatteriche estremamente efficaci nel trattamento della cute umana e animale.
Quindi, care mamme, se proprio siamo contro la chimica, di rimedi naturali per sconfiggere i piccoli parassiti che tormentano la stagione scolastica dei nostri bimbi ce ne sono in quantità notevoli è solo da scegliere quale preferiamo!

Daniela Ducci