Home Attualità

Con la ruspa contro la casa del sindaco

CONDIVIDI

Era convinto di aver subito un torto e ha agito di conseguenza. E’ quanto è accaduto ad un ristoratore, un uomo di 45 anni di Lubriano in provincia di Viterbo, che dopo essersi visto negare la licenza edilizia per poter costruire un capannone ha deciso di vendicarsi.

(IStockPhoto)
(IStockPhoto)

Gli rifiutano una licenza e lui si vendica

E’ infatti salito a bordo di una ruspa e si è diretto verso la casa del primo cittadino, nella periferia del paese, e ha tentato di abbatterla.

Anche se non è riuscito nell’intento i danni effettuati sono comunque elevati, superano infatti i 100 mila euro, per fortuna nessuno si è fatto male. Distrutti invece il cancello, il porticato della casa del sindaco e la sua automobile una Alfa Romeo nuova.

Il ristoratore, che in un primo momento si era dato alla fuga, ha ammesso le proprie responsabilità spiegando ai Carabinieri che ha tentato di distruggere la casa del sindaco per vecchi attriti personali e alla fine si è detto pronto a risarcire i danni causati. Questo però non gli ha tolto la denuncia per danneggiamento aggravato.

VIDEO NEWSLETTER