Home Capelli

Come prendersi cura dei capelli sfibrati

CONDIVIDI

Abbiamo capelli sfibrati, opachi e senza vigore? Tutta colpa degli agenti atmosferici, dell’inquinamento, dei lavaggi frequenti e dei prodotti troppo aggressivi.

(IStockPhoto)
(IStockPhoto)

Capelli sfibrati: ecco i rimedi

Oggi vogliamo consigliarvi alcuni rimedi che permetteranno ai vostri capelli di recuperare il vigore perso.

Quando possiamo definire i nostri capelli sfibrati? Quando appaiono sottili ed opachi, quando mostrano un deterioramento anche nel fusto,  quando la parte esterna del capello viene distrutta diventando così sottile e favorendo la formazione delle doppie punte.

Vediamo insieme qualche rimedio.

Senza dubbio l’olio d’oliva è rimedio utilissimo per curare i capelli sfibrati questo perchè è ricco di antiossidanti e vitamina E, aiuta a sigillare le cuticole danneggiate e migliora l’idratazione del capello. In una ciotola mettiamo l’olio d’oliva, la quantità deve essere sufficiente per coprire l’intera lunghezza dei capelli, dopo averlo scaldato leggermente. Applichiamo l’olio d’oliva a partire dal cuoio capelluto, massaggiando delicatamente per circa 10 minuti. Quindi avvolgiamo i capelli in un asciugamano caldo e lasciamo in posa per circa un’ora. Passato il tempo facciamo il solito shampoo, ripetere questo trattamento almeno due volte a settimana. I nostri capelli appariranno subito più lucenti.

Un altro rimedio fai fa te consiste nell’unire insieme uova, olio d’oliva e succo di limone così da creare una specie di crema. Anche in questo caso andrà andrà applicata su tutte le lunghezze e con lo stesso tempo di prova.