Home L'Esperto Risponde

La natura della funzione genitoriale

CONDIVIDI

Che genitori siete? Autorevoli, autoritari, permissivi o trascuranti? La nostra psicologa, Teresa di BEnedetto, ci spiega le differenze e come queste incidono sulla crescita del bambino.

iStock Photo
iStock Photo

La funzione principale che il genitore è chiamato ad assolvere è di garantire la sopravvivenza del proprio bambino attraverso cure e attenzioni adeguate. Ogni specie è dotata di una particolare modalità attraverso la quale i genitori forniscono alla propria prole le cure necessarie. Nell’essere umano esiste una predisposizione genetica a mantenersi in prossimità dei propri figli così da curarli. Anche all’interno della specie umana esistono delle differenze sul modo di educare i figli, possiamo individuare quattro funzioni genitoriali:

Autoritaria: i genitori raramente sollecitano l’opinione dei figli, ma tendono ad essere direttivi ed esigenti usano inoltre atteggiamenti intimidatori per controllare il piccolo. Pretendono poi che si obbedisca ai loro ordini senza dover dare spiegazioni.

Permissiva: esercitano un controllo limitato, sono meno severi rispetto alle regole consultano il piccolo sulle decisioni da prendere. Si percepiscono come una risorsa che il piccolo può usare e non come agenti che correggono il suo comportamento.

Autorevoli: combinano insieme le caratteristiche delle funzioni precedenti. Pur esercitando un controllo sul bambino non utilizzano maniere punitive ma incoraggiano gli scambi verbali e incoraggiano i desideri del bambino. Descrivono i metodi comportamentali in modo chiaro senza per questo limitare il piccolo con eccessive restrizioni.

Trascurante o rifiutante: questi genitori non sono né ricettivi né esigenti verso la loro prole. Non controllano le loro attività né sono un Valido sostegno, forniscono scarsi strumenti per la comprensione del mondo e delle regole sociali necessarie per viverci.

La genitorialità autorevole è associata ad un maggior livello di competenza nel bambino che tenderà ad essere più fiducioso circa le proprie capacità e possibilità. Risulterà inoltre essere più responsabile dal punto di vista sociale. I bambini di genitori permissivi invece saranno poco assertivi e non interessati ai risultati. I figli di genitori autoritari tenderanno ad essere sgarbati, insolenti dipendenti e socialmente incompetenti. In ultimo i figli di genitori rifiutanti saranno meno maturi soprattutto nella sfera cognitiva e in quella sociale.

Teresa Benedetti

teresabenedetti@yahoo.it