Home Capelli

Cambio di stagione e capelli che cadono: che cosa fare?

CONDIVIDI

La caduta dei capelli è per molte donne un problema costante. Durante il cambio di stagione però, il così detto “periodo delle castagne“, il fenome dilaga in modo incontrollato, coinvolgendo anche le meno inclini alla problematica e peggiorando la situazione di chi già vi convive quotidianamente.

Ecco alcuni consigli per affrontare al meglio questa fase un po’ disagevole.

iStock Photo
iStock Photo

Che cosa fare quando cadono i capelli?

Come ogni essere vivente anche noi umani, con l’arrivo dell’autunno, facciamo la muta: è il momento in cui il normale ciclo vitale dei capelli (che già per loro natura vivono circa sette anni e quindi cadono quotidianamente) accellera e cci fa ritrovare a contemplare intere ciocche rimaste intrappolate nella spazzola.

Ad incrementare la caduta è il cambio di temperatura, la diminuzione delle ore di luce e, ovviamente, alcune comuni caranze nell’alimentazione.

E’ proprio su quest’ultima che in primis dobbiamo agire: vitamine come la A, la C e la E nond evono amncare per combattere efficacemente lo stress e sali minerali come il selenio e lo zinco sono eccezionali per irrobustire e lucidare i capelli. Alcuni integratori appositi possono aiutarci efficacemente ma, per chi preferisse lasciar fare a Madre Natura, i semi di girasole possono essere un grande aiuto: ricchissimi di biotina, acidi grassi omega 3 e 6, zinco, ferro, rame e magnesio, si rivelano una vera e propria miniera d’oro per i capelli. Anche i grassi buoni contenuti nelle noci possonoe ssere un valido supporto così come uova, manzo, salmone e fagioli,  ricchissimi di proteine (fondamentali per la forza e la bellezza dei capelli) e di vitamina B12, essenziali per far mantenere il capello idratato ed elastico.

Un ulteriore aiuto ci può venire anche da alcuni oli naturali che, applicati tutta la notte sulla cute, ricreano le condizioni ideali per far ricrescere i capelli, stimolando le cellule cutanee e contribuendo ad aumentarne la densità. Tra questi citiamo ad esempio l’olio di argan.

Anche un periodico scrub della cute è senza dubbio d’aiuto: elimina il sebo in eccesso e mette il cuoio capelluto nelle condizioni ideali per far spuntare nuovi capelli.

In generale viconsigliamo comunque l’utilizzo di prodotti appositi per fortificare i capelli così da aiutarli in questo difficile momento. Ricordate: una maggior caduta è assolutamente normale e naturale, tutto sta nell’affrontarla al meglio.