CINEMA: Recensione del film “The Romantics” in dvd

unbenanntSe avete voglia di vedere una storia generazionale, il film The Romantics, uscito il 22 settembre in home video, fa proprio al caso vostro.

Katie Holmes, celebre volto della serie tv Dawson’s Creek e di Batman Begins, insieme ai protagonisti di grandi cinecomic, come Anna Paquin e Josh Duhamel, compongono il cast di questa storia frizzante e romantica, dove l’amore viene raccontato attraverso l’imprevedibilità del destino.

Sette amici, membri di un’eclettica compagnia del college, si ritrovano per il matrimonio di due dei loro amici. Laura (Katie Holmes) è la damigella d’onore di Lila (Anna Paquin), la sua migliore amica. Le due, in passato, però hanno rivaleggiato a lungo per entrare nelle grazie dello sposo Tom (Josh Duhamel).

Ma Tom è sicuro di sposare Lila? O lo sta facendo perché lei gli dà maggiori certezze? La sua è una scelta dettata dalle convenzioni e dall’insicurezza personale o è vero amore?

Be’, quello che possiamo dirvi è che durante la réunion le amicizie e le alleanze verranno di nuovo messe a dura prova e il triangolo amoroso verrà a galla esattamente la notte prima delle nozze, quando gli amici ubriachi, intenti a giocare sulla spiaggia e a farsi un bel bagno tra le onde, torneranno a riva senza lo sposo.

Il film è basato sul libro omonimo della regista Galt Niederhoffer, che ha vinto nel 2007 il Sundance Award per aver prodotto Grace is gone e udite, udite la protagonista in realtà doveva essere Liv Tyler che venne sostituita in seconda battuta da Katie Holmes, desiderosa di far parte del cast di questa commedia indipendente, che per toni e umori è stata paragonata a Rachel sta per sposarsi e a Il grande freddo, e che di fatto può contare sulle talentuose performance degli attori.

Di per sé la storia narrata è una vicenda d’amore non esente da difetti e cliché, perché piomba nel sentimentalismo artificiale, ma mostra un cameratismo giovanile eccentrico, un gruppo di star promettenti, che si destreggiano tra citazioni di Keats, gelosie, flirt, brindisi, cori, party girl, alcool, mate-switching e preparativi di nozze. Anche l’ambiente bucolico rappresentato è incantevole e l’intera narrazione (scambi di coppia compresi!) è incorniciata da una colonna sonora deliziosa. Infatti, il pregio migliore del film è che ha un aspetto piacevolmente naturalistico, tant’è vero che in alcune sequenze, il canto degli uccelli e le onde dell’oceano, offrono uno scenario sonoro ai dialoghi, capace di offuscare affabilmente la mancanza di alchimia tra i protagonisti e di regalare al pubblico un idilliaco dramma sugli amori non corrisposti.

Silvia Casini

© Riproduzione Riservata