Home Bellezza

Smagliature Bianche: rimedi per eliminarle

CONDIVIDI

Le più odiate tra le odiate, le acerrime nemiche tra le nemiche, le rivali da cui pare impossibile fuggire. Sono le smagliature bianche, quelle che mamma e nonna ci hanno sempre detto essere semplicemente irreparabili. Le cose staranno davvero così? Non c’è proprio nulla che possiamo fare per cancellare questo inestetismo da fianchi, pancia e seno? Qualche asso nella manica forse possiamo ancora giocarlo. Iniziamo conoscendo meglio queste infide striature “total white” e scopriremo poi come dar loro battaglia nel modo più efficace possibile.

 

Smagliature bianche: che cosa sono e come provare a combatterle

Partiamo da una domanda base: perché le smagliature, solitamente di color rosso-violaceo, diventano a un certo punto bianche? Il cambio di colore indica che la lacerazione nota come smagliatura è divenuta una vera e propria cicatrice, motivo per il quale tornare indietro è a quale punto cosa quasi impossibile. Braccia e seno sono solitamente le zone più inclini a questo drammatico passaggio alla cui base c’è senza dubbio un’inclinazione genetica ma che, solitamente, coincide con repentini cambi di peso: la pelle non regge al cambio di tensione e… si lacera!

Tra i rimedi per eliminare le smagliature bianche possiamo citare senza dubbio creme, laser e trattamenti specifici, ma anche delle sane abitudini di vita e di alimentazione. Un’intensa idratazione è ciò che possiamo fare comodamente a casa: beviamo almeno due litri d’acqua al giorno dunque e applichiamo oli specifici sulla zona interessata. Altro step importante è proteggere le aree danneggiate dai raggi solari, deleteri come pochi altri fattori per simili inestetismi, ma, oltre questo, c’è poco da inventare: l’aiuto del medico è l’unico appiglio sicuro quando si parla di smagliature oramai divenute bianche.

Esistono, per simili problematiche, trattamenti più o meno invasivi, da scegliere, ovviamente, in base alle specifiche esigenze e al grado di gravità raggiunto da ogni singolo caso. Uno, ad esempio, è il filler: piccole iniezioni di collagene andranno a riempire il solco lasciato dalla smagliatura. Il risultato non sarà ovviamente immediato ma, dopo alcune sedute, potremo vedere la pelle ben più uniforme e distesa.

VIDEO NEWSLETTER

Alternativa ben più drastica è la vera e propria chirurgia, basata sull’idea di eliminare per intero la porzione di pelle danneggiata, aspettando poi che si riformi da sola o andando la a sostituirla con aree prelevate da altre parti del corpo. Inutile dire che si tratta di una soluzione per casi davvero estremi, persone la cui epidermide è stata danneggiata in modo particolarmente grave e che oramai hanno visto trasformarsi in fumo ogni altra opzione di intervento.
Sul medesimo principio della chirurgia si basa la soluzione, per così dire, intermedia: il laser. Esso, agendo a frequenze particolari, va a bruciare le zone di pelle danneggiata e, grazie a successive medicazioni, consente la formazione di un nuovo derma che risulterà, finalmente, intatto e impeccabile.

Queste le opzioni tra cui scegliere: soluzioni ovviamente non a portata di “fai da te” e che vi obbligheranno dunque a rivolgervi a un esperto che saprà guidarvi verso la scelta del rimedio più adatto a voi e alle vostre particolari esigenze. Solo così potrete dire addio alle odiose smagliature bianche!

smagliature-bianche