Ogni riccio un capriccio

Bentornato capello riccio! Se anche voi siete state per anni schiave di piastre e spazzole è il momento di esultare: Elisa, style coach di CheDonna.it, annuncia infatti il ritorno dei capelli ricci ai vertici della moda.

Ecco qualche consiglio per gestirli al meglio.

iStock Photo
iStock Photo

Finalmente un grande ritorno.

Posso dire, era ora?

Perché mi metto nei panni di chi, riccia naturale, ha passato anni a vedere libri e riviste su tagli di capelli più disparati, ma sempre lisci e mossi. Il riccio? Non pervenuto.

Il mosso lo adoro sia chiaro, così come il liscio, che però, per essere bello, deve essere tipo spaghetto. Ma il riccio è il riccio e mi immagino la sensazione di chi, riccia naturale, accoglierà questa notizia tipo sferzata di libertà.

Per una riccia naturale, questo significa che può finalmente mettere da parte piastre, spazzole e fluidi liscianti, ed armarsi solo di shampoo, crema ristrutturante (perché spesso il riccio è crespo e va nutrito sempre) e poi il gel preferito. Phon e diffusore completeranno l’opera.

Il taglio?

Quello che sta bene sia con il riccio che a diverse forme di viso è il long bob, altra grande tendenza che continua ad essere ben presente nello street style così tra le star.

Lo adoro, tra l’altro è un taglio che ho rinnovato proprio ora, lo trovo bellissimo e versatile. Va bene con un’asciugatura spettinata, va bene con un capello più definito, è quel taglio che veramente ti permette di sistemarti in due minuti. C’è chi lo preferisce netto, senza frangia, e chi, come me, con un viso che ha bisogno di essere riempito, lo sceglie con la frangia molto morbida, laterale.

Ci sono tantissimi prodotti in commercio per poter gestire il riccio, e le creme apposite sono fantastiche e non seccano, diversamente dalle spume, mente l’argomento è un po’ più nuovo per chi invece utilizza prodotti naturali.

Allora ecco qualche consiglio per nutrire e definire il riccio.

Utilizzza l’olio di cocco per nutrire la tua capigliatura, una bella maschera mezz’ora prima dello shampoo, mentre come gel puoi utilizzare quello di aloe, che tra l’altro è il mio preferito: regala definizione al riccio senza appesantirlo. Il segreto per avere un riccio composto, è toccarlo molto poco durante l’asciugatura con il diffusore: infatti se riesce a restare chiuso, avrai un riccio perfetto, degno della migliore piega fatta dal il tuo parrucchiere preferito.

Ecco invece qualche foto di come gli stilisti, lo hanno proposto per questo inverno

Elisa Marchiori

Facebook: https://www.facebook.com/Elisa-Marchiori-Consulente-di-Immagine-Personal-Shopper-237696146350199/?ref=bookmarks

PER CONTATTARE I NOSTRI PROFESIONISITI SCRIVI A [email protected]

Da leggere