Perché il trailer cinematografico si chiama così?

La cinematerpaia
Cinematerapia, la terapia dei film (iStock Photos)

Trailer, quei filmati che quando andiamo al cinema ci accolgono e accompagnano verso la visione del film scelto. Spesso ci incuriosiscono facendoci sognare la prossima volta che andremo al cinema, altre volte ci annoiano mortalmente. Comunque sia, vi siete mai cheiste perché si chiamano così? Da dove deriva il termine trailer?

iStock Photo
iStock Photo

Perché si dice “trailer”?

In inglese “trailer” significa “rimorchio”. E’ solo nel 1013 che il termine esce dal mondo automibilistico per passare a quello cinematografico, qndo nelle sale vengono proiettate le anticipazioni di uno spettacolo teatrale di Broadway, intitolato The Pleasure Seekers.

La pubblicità ppare funzionare e così nuovi filmati vengono prodotti fino a quando, nel 1917, il New York Times non rende la parola popolare tra il grande pubblico:

L’industria del cinema ieri ha iniziato l’invio di filmini noti come “trailer” (rimorchi) per tutte le 15.000 o più sale cinematografiche negli Stati Uniti. Questi film sono lunghi 21 metri e sono allegati a film più lunghi

Ma perché scegliere un termine come “rimorchio”? Il motivo è da ricercarsi nel legame tra trailer e film proiettato. La pellicola famosa messa in onda nella sala, letteralmente, “rimorchiava” il filmato noto come “trailer”, facendo sì che il pubblico, andato al cinema per vedere altro, venisse comunque a contatto con la nuova proposta.

Un vero e proprio stratagemma di marketing noto come trailer.

VEDIAMO IL TRAILER DI UNO DEI FILM PIU’ VISTI DEL MOMENTO!