The fork it diet, la dieta dlela forchetta fa perder peso senza faticare

iStock Photo

L’ultima tendenza in arrivo dagli Stati Uniti per dimagrire senza contare le calorie si chiama “dieta della forchetta”. Gli ideatori, Ivan Gavriloff e Sophie Troff, non sono né dietologi né nutrizionisti ma solo due creativi.

iStock Photo
iStock Photo

Che cosa è la dieta della forchetta?

Questa dieta, studiata da un team di nutrizionisti esperti, consente di perdere peso senza tanti sacrifici e a controllare con facilità quanto e cosa assumere ad ogni pasto. Il dimagrimento sarebbe di 3 kg al mese e tutto dipende dall’uso della posata. Ossia: si possono mangiare solo quegli alimenti che consentono l’uso della forchetta.

Quindi largo a pesce verdure e cereali in grande quantità, capaci di saziare senza però fornire eccesive calorie e grassi. Bandito tutto ciò che si mangia con le mani: patatine, stuzzichini, panini e pizza.

Mangiare con la forchetta, inoltre, aiuta a consumare il cibo più lentamente e a percepire meglio il senso di sazietà.

Un altro principio su cui si basa la dieta è: “Mangia a colazione come un re, a pranzo come un principe e a cena come un povero“. Visto che la colazione è il pasto più importante della giornata, è infatti quello che consente di mettere in moto l’organismo, si ha il via libera per fare “festa”, per godersi i cibi più nutrienti quali latte, burro, cereali e frutta. A pranzo sono accettati tutti quei cibi che favorisco un buon apporto di proteine e amidi. Ideali quindi le zuppe e minestre di cereali e verdure seguite da carne e dessert leggeri. Si arriva quindi al momento clou della dieta ovvero la cena. I soli cibi ammessi sono quelli che si possono mangiare con la solo con la forchetta. Bandite tutte le altre posate! Addio a pizza, salse, creme e carne. Benvenuti invece a pasta, riso, verdura uova e pesce.

Consentiti anche gli spuntini tra un pasto e l’altro. Oltre alla frutta sono permessi un sorbetto al limone oppure un pezzo di cioccolata fondente. L’importante è che lo spuntino avvenga prima delle 17!

Ma funzionerà? Be’ si potrebbe provare, teniamo però anche a mente le regole di uan dieta sana, quelle spiegate dal video qua sotto

TERESA DI BENEDETTO