C-String, il segreto sotto i vesti hot delle star

Gran baccano in quel di Venezia per le mise di Giulia Salemi e Dayane Mello, due look decisamente audaci e che ne ricordavano uno, oramai passato alla storia, firmato Belen Rodriguez.

Come dimenticare infatti il mitico abito che a Sanremo svelò la celeberrima farfallina? Anche all’epoca tutti si posero una domanda: quale intimo indossare sotto un simile vestito?

Il red carpet di Giulia e Dayane riporta in auge il quesito e oggi noi vi forniamo la definitiva risposta. Niente slip per gli abiti “vedo e vedo” ci vuole il C-String.

Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images
Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images

La fascetta che copre lo stretto indispensabile ha da oggi un nome e un cognome, è acquistabile on line in varie tonalità e a costi decisamente abbordabili. Scorpiamo meglio come funziona.

Il C-String e le star

Questo micro tanga nasce per esser praticamente invisibile anche se, purtroppo, qualche svolazzamento di abito di troppo lo ha messo in bella mostra anche su red carpet blasonati come quello di Roma o Venezia.schermata-2016-09-09-alle-10-59-33

La cosa risulta certo di cattivo gusto ma ci permette di capirne meglio il “funzionamento”. La domanda che sorge spontanea infatti è la seguente: come fa un simile accessorio a tenersi su senza elastici o laccetti? Facile: grazie a un ferretto che la ragazza in questione dovrà far passare proprio nel bel mezzo del suo lato B. Eh già, l’alterego della comdoità ma del resto “chi bella vuole apparire…”

Per il resto tutto abbastanza ovvio: la pattina frontale può esser in diverse fantasie e tessuti e, naturalmente, coprirà proprio lo stretto indispensabile (occhio dunque alla depilazione!)

Chi vuole provare dunque il C-String? Ecco alcune foto di star che ne hanno approfittato.

Da leggere