Home Attualità

Notizie del giorno: le news più importanti del 26 luglio

CONDIVIDI

Notizie del giorno: a sei mesi dalla morte del figlio, i genitori di Giulio Regeni chiedono verità. Al via la convention democratica in Usa per la candidatura di Hillary Clinton. Ragazzina di 15 anni violentata dal branco a Napoli.

Verità per Giulio Regeni

L'omaggio a Giulio Regeni al Cairo (MOHAMED EL-SHAHED/AFP/Getty Images)
L’omaggio a Giulio Regeni al Cairo (MOHAMED EL-SHAHED/AFP/Getty Images)

A sei mesi dalla scomparsa e morte in Egitto del ricercatore italiano Giulio Regeni, una manifestazione si è tenuta a Roma, per chiedere “verità e giustizia per Giulio Regeni“. Centinaia di persone sono scese in piazza davanti al Pantheon a Roma, in una manifestazione organizzata da Amnesty International. Una fiaccolata che è iniziata alle 19.41, l’ora esatta in un Regeni è scomparso al Cairo, il 25 gennaio scorso. Il ricercatore era uscito di casa per incontrare un docente italiano, ma non è mai arrivato all’appuntamento. Lo hanno ritrovato 8 giorni dopo, cadavere ai bordi di una strada a scorrimenti veloce tra Il Cairo ed Alessandria. Il corpo del giovane era sfigurato. L’autopsia avrebbe successivamente accertato che Regeni era stato sottoposto ad orribili torture. Oggi a distanza di 180 giorni da quel brutale omicidio, poco o nulla si conosce delle circostanze in cui è avvenuto il sequestro, la tortura e l’uccisione di Giulio Regeni. Troppe le reticenze da parte delle autorità egiziane, scandalosi i tentativi di depistaggio. “Siamo qui per chiedere sempre più forte verità e giustizia”, sono le parole dei genitori di Regeni. “Chiediamo alle autorità egiziane di collaborare. A sei mesi da quel giorno non sappiamo ancora perché Giulio sia stato ucciso”, hanno concluso.

La convention per la nomina di Hillary

Hillary Clinton
Hillary Clinton (Drew Angerer/Getty Images)

E’ iniziata a Philadelphia la convention del partito democratico Usa per la candidatura di Hillary Clinton alle elezioni presidenziali di novembre. Ieri ha parlato l’ex sfidante della Clinton alle primarie, Bernie Sanders che ha ribadito il sostegno alla candidata e la necessità di votarla contro Donald Trump. I sostenitori di Sanders l’hanno però contestato duramente. Una delusione sia per Sanders che per l’ala più a sinistra del partito democratico è la scelta di Hillary Clinton del candidato alla vicepresidenza, il moderato Tim Kaine, cattolico ex governatore della Virginia. Alla convention democratica ha parlato anche la first lady Michelle Obama, accolta dalla platea con un’ovazione. Hillary Clinton “deve essere presidente”, ha candito Michelle. “Credo che sia veramente qualificata per essere presidente degli Stati Uniti”, ha aggiunto.

Ragazzina violentata dal branco

violenza

Un altro terribile episodio di violenza sulle donne. Un altro stupro di minorenni da parte di altri minorenni. Una violenza di branco cieca e terribile. Un altro caso in Campania, simile a quello avvenuto circa un mese fa in provincia di Salerno. Quella volta la vittima fu una ragazzina di 16 anni, questa volta si tratta di una di 15 anni. Il gravissimo episodio è accaduto in un piccolo centro della provincia di Napoli e ben 11 ragazzi minorenni sono stati arrestati dai Carabinieri con l’accusa di violenza sessuale. La violenza di gruppo sarebbe stata compiuta qualche settimana fa. La 15enne sarebbe stata filmata durante un rapporto con il fidanzato e ricattata con la minaccia di diffondere il filmato in rete se non avesse avuto rapporti anche con altri ragazzi. Gli 11 ragazzi arrestati sono stati trasferiti in una comunità di recupero. Per un altro ragazzo accusato, di 14 anni, si è deciso di procedere separatamente. E’ stata la vittima a sporgere denuncia.

Michelle Obama parla alla convention democratica in sostegno di Hillary Clinton – VIDEO