Home Attualità

Grahm, l’evoluzione del corpo umano per resistere agli incidenti stradali

CONDIVIDI

L’evoluzione, quel meccanismo che ci ha permesso di trovarci qui dove siamo, la via che Madre Natura adotta per creare un mondo sempre migliore. Ogni essere vivente modifica il suo corpo e le sue abilità lungo i secoli, così da convivere sempre megio con l’ambiente esterno e resistere alle minacce che il mondo può portargli.

Che Cosa accadrebbe se l’evoluzione proeguisse a partire da questo XXI secolo? Come cambierebbe il corpo umano? A quali pericoli ci adatteremmo? Se l’è chiesto l’artista australiana iperrealista Patricia Piccinini e il risultato è stato un buffo essere a prova di incidente stradale.

Schermata 2016-07-22 alle 09.54.22

Quae piaga minaccia di più la sopravvivenza umana degli incidenti stradali? Ecco allora che l’artista ha chiesto la collaborazione di un chirurgo traumatologo e un esperto di sinistri per dar vita a un progetto a dir poco rivoluzionario: Meet Graham.

Meet Graham, l’uomo a prova di incidente stradale

Il progetto fa parte della campagna di prevenzione “Toward Zero” della Transport Accident Commission. Un intero sito internet (http://www.meetgraham.com.au/) è stato dedicato alla “conoscenza” di questa evoluzione dell’essere umano, permettendo all’utente di indagare il perché di tutte le sue particolari caratteristiche fisiche.

Lo sterno di Graham è pensato per funzionare quasi come un airbag e attutire i colpi, gambe e piedi sono più flessibili così da poter saltare con agilità sovrannaturale e schizzar fuori da un veicolo appena prima dell’impatto. Il teschio dilatato serve poi per evitare trauma cranici e così via.

Ma quale mesaggio vuole inviarci l’artista e la sua equipe? L’idea è che queste caratteristiche un po’ folli che Graham presenta ci facciano riflettere sulle altrettante fragilitàche caratterizzano il corpo umano. Spiega infatti Joe Calafiore della Transport Accident Commission:

Le macchine si sono evolute molto più velocemente rispetto agli esseri umani e Graham ci aiuta a capire perché abbiamo bisogno di migliorare ogni aspetto che riguardi le strade per proteggerci dai nostri stessi errori. Le persone possono sopravvivere se correndo sbattono contro un muro ma quando si parla di collisioni avvenute per mezzo di veicoli, le velocità sono maggiori, così come la forza impiegata mentre le chance di sopravvivere diminuiscono. Un pensiero triste. Ma non tanto triste come vedere Graham a 360 gradi

In effetti non possiamoc erto dire che Graham brilli per fascino atletico. Guardate il filamto per capire come non vorreste mai diventare.