Home Attualità

Attentato a Nizza: L’Isis rivendica la strage

CONDIVIDI

Attentato a Nizza: alla fine, la rivendicazione è arrivata. L’Isis comunica “L’autore è un nostro soldato, è la risposta dello Stato islamico ai vostri raid”.

L’attentato consumatosi sulla Promenade des Anglais, dove un camion ad una velocità di 80 km/h ha falciato letteralmente la folla,  è e sarà ancora oggetto di indagini per molto tempo. Intanto, sono stati eseguiti già gli arresti di 5 persone per possibili legami con l’attentato.

attentato nizza 2
Attentato a Nizza

Attentato a Nizza: la rivendicazione dell’Isis

Il bilancio delle vittime conta 84 morti, tra cui molti bambini e adolescenti. Ci sono ancora 16 corpi ancora da identificare tra le vittime. Il numero dei morti potrebbe, purtroppo, ancora salire, poiché ci sono 52 feriti in gravissime condizioni e 25 nei reparti di rianimazione. Il numero totale dei feriti è di 202, così ha riferito il procuratore François Molins. Tra i feriti ci sono tanti bambini, dei quali alcuni stanno lottando tra la vita e la morte. Proprio questa mattina due sono deceduti dopo un intervento chirurgico.

Tanti italiani sono irrintracciabili quindi dispersi. Si attendono notizie e aggiornamenti dalla Farnesina.

L’attentatore, Mohamed Lahouaiej Bouhlel, un franco-tunisino di 31 anni era depresso a causa del divorzio ed era già noto alla polizia per violenze e uso di armi. Manuel Valls, il premier francese ha detto che il killer è indubbiamente legato all’Islam radicale. Nel frattempo, è stata arrestata anche la moglie e dalla perquisizione effettuata nell’alloggio dell’attentatore, non sono state trovate né armi né esplosivi.

attentato nizza3Secondo quanto riferito dai media francesi, Bouhlel ha beffato i servizi di sicurezza della Promenade des Anglais, chiusa in occasione dei festeggiamenti del 14 Luglio, dicendo di dover consegnare dei gelati.

E’ stata l’agenzia di stampa del Califfato, Amaq, a rivendicare l’attentato con le seguenti parole “L’autore dell’operazione di Nizza in Francia è uno dei soldati dello Stato islamico. Ha condotto questa operazione in risposta agli appelli a colpire la popolazione degli Stati della coalizione che combatte lo Stato islamico”.

Gli inquirenti però non hanno ancora trovato prove concrete che l’attentatore abbia dichiarato la sua adesione o giurato fedeltà all’Isis, questo secondo fonti citate dal quotidiano Le Figaro.

Sono gravissime le condizioni di un italiano che risultava mancare all’appello. Si tratta di Andrea Avagnina, 53 anni, consigliere comunale di S. Michele di Mondovi (Cuneo), ritrovato dai suoi familiari all’ospedale Pasteur di Nizza. Della moglie Marinella Ravotti, 55 anni, dipendente della ASL non si hanno notizie invece. La coppia era in vacanza a Nizza.

IL VIDEO DELL’ATTENTATO A NIZZA!