Home Pelle

Smagliature, rimedi naturali per attenuarle

CONDIVIDI

Le smagliature, bianche o rosse, sono delle cicatrici, purtroppo quasi indelebili, della pelle. Si formano a causa di bruschi cali o aumenti di peso sottoponendo la pelle allo stress motivo per cui si lacera. Non è facile eliminarle, forse quasi impossibile, ma si possono attenuare e in questo articolo ci occuperemo proprio dei migliori rimedi naturali per farlo.

Come attenuare le smagliature?

smagliature2

Prima di rispondere a questa domanda però, vediamo nel dettaglio cosa sono le smagliature, dette anche striae distensae. Termine questo che fu coniato da Roderer fino a definirle nel 1773, mentre invece nel 1867, Koestner le definì ‘striae atrofiche’. Invece fu Cushing, nel 1932 a dare una spiegazione sulla loro formazione.

Le smagliature sono soprattutto un problema estetico, segni impressi sulla pelle. Possiamo parlare di un’atrofia: le fibre elastiche della pelle si rompono causando striature permanenti solitamente prima rosse e poi bianche. Questo fenomeno avviene nel derma, strato interno della pelle, dove sono localizzate le fibre elastiche che permettono alla pelle di allungarsi e restringersi, ma se un repentino cambio di peso avviene improvvisamente le fibre si spezzano ed ecco che compaiono le smagliature. La larghezza delle smagliature varia da pochi millimetri a 1-2 centimetri, mentre la loro lunghezza supera i 15-20 centimetri.

Dove si localizzano? Prevalentemente sui seni, sulla pancia, sui glutei e sulle cose, questo nelle donne. Negli uomini invece si possono formare nella regione lombo-sacrale, addome, torace e glutei.

Cosa causa le smagliature?

Le cause principali più note sono:

  • la gravidanza, in cui l’aumento di peso e poi il parto danno sovente luogo alle smagliature su addome e seni;
  • gli ormoni, la sovrapproduzione di corticosteroidi;
  • i bruschi cali ed aumenti peso;
  • la denutrizione;
  • l’uso prolungato di cortisone che comporta ritenzione idrica e pancia gonfia;
  • predisposizione genetica, per cui si nasce con una pelle già poco elastica di suo;
  • problemi di circolazione, per cui l’afflusso sanguigno non arriva nel dovuto modo a tutti i tessuti.

Ovviamente, queste cause possono variare da soggetto a soggetto, non a tutte le donne in gravidanza compaiono le smagliature. Il periodo in cui compaiono alle ragazze è fra i 12 e i 16 anni, nei maschi invece fra i 14 e i 20 anni, dovuto a fattori ormonali.

I sintomi delle smagliature possiamo riassumerlo in una sensazione di prurito e secchezza nella zona interessata. Inizialmente, sono delle righe rosse, col tempo si cicatrizzano e diventano bianco traslucido. Uno stadio intermedio potrebbe farle apparire violacee.

Come prevenirle le smagliature?

Sappiamo, ormai, che le smagliature rappresentano un danno permanente, però si possono prevenire. Il primo aspetto importante è avere una pelle sana ed elastica. Il movimento è fondamentale per mantenere la pelle tonica. L’alimentazione è altrettanto importante: vitamina C e vitamina E per mantenere l’elasticità della pelle. Mangiare agrumi, pomodori, peperoni, pesce azzurro, oli vegetali, cereali integrali, noci, mandorle, nocciole e vegetali a foglia verde. Se tutto ciò non dovesse essere sufficiente, allora si potrebbero assumere degli integratori.

Fonte: Portale del Benessere