Home Attualità

Notizie: a Dacca omaggio alle vittime della strage

CONDIVIDI

Notizie del giorno: si piangono i morti dell’attentato a Dacca, in Bangladesh. In Puglia un uomo dà fuoco alla convivente durante un litigio. Operazione contro il traffico di migranti.

La commemorazione delle vittime di Dacca

L'ambasciatore italiano Mario Palma, durante una cerimonia per le vittime di Dacca (ROBERTO SCHMIDT/AFP/Getty Images)
L’ambasciatore italiano Mario Palma, durante una cerimonia per le vittime di Dacca (ROBERTO SCHMIDT/AFP/Getty Images)

Mentre si piangono le vittime del terribile attentato terroristico di Dacca, in Bangladesh, si attende il rimpatrio delle salme degli italiani. Ieri è partito dall’Italia l’aereo della Presidenza del Consiglio che riporterà in Italia le salme dei 9 italiani uccisi nell’attentato. Il rimpatrio è atteso tra mercoledì e giovedì. L’aereo atterrerà all’aeroporto di Ciampino, dove ad attendere le vittime ci saranno i loro familiari e il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Le salme saranno poi trasportate all’istituto di medicina legale di Roma per gli esami autoptici, solo dopo saranno riconsegnate ai familiari.
Intanto a Dacca, nel secondo giorno di lutto nazionale, si è svolta una cerimonia di commemorazione delle vittime dell’attentato di venerdì scorso. Questa mattina la premier del Bangladesh Sheikh Hasina ha reso omaggio alle vittime, deponendo delle corone di fiori sulle bare, durante una cerimonia allo stadio dell’esercito. Le bare sono state collocate su una piattaforma rialzata, con le bandiere di India, Italia, Bangladesh, Giappone e Stati Uniti, le nazioni delle vittime dell’attentato. Alla cerimonia ha partecipato anche l’ambasciatore italiano in Bangladesh, Mario Palmai,e i rappresentanti delle autorità indiane, giapponesi e americane.

Dà fuoco alla convivente

Carabinieri
Carabinieri

Un altro episodio di violenza contro le donne. In Puglia, a Tuglie, in provincia di Lecce, l’altra sera un uomo ha dato fuoco alla convivente durante un litigio. L’autore del terribile gesto è un romeno di 24 anni, Edec Ionut Alexandru. L’uomo, durante una lite per futili motivi, ha cosparso la convivente con del liquido infiammabile e le ha dato fuoco. La donna, romena anche lei e coetanea del compagno, è stata ricoverata all’Ospedale di Brindisi. E’ in prognosi riservata, con le ustioni di 2° e 3° grado riportate in varie parti del corpo. Il convivente è stato arrestato dai carabinieri. La coppia ha due figli, di 1 e 3 anni di età. Le violenze, sia fisiche che psicologiche, dell’uomo nei confronti della compagna erano frequenti, commesse anche davanti ai figli.

Sventato traffico di migranti

volante-polizia

In un momento tanto difficile sul fronte dell’immigrazione e dell’esodo in massa di rifugiati, la polizia italiana ha sventato un traffico internazionale di migranti. Questa mattina all’alba è scattata l’operazione, con numerosi arresti in diverse città italiane. L’operazione è coordinata dalla Dda di Palermo. Sono 38 le persone arrestate finora. A Roma è stata individuata la centrale finanziaria della rete criminale, situata in un negozio, dove sono stati sequestrati 526.000 euro e 25.000 dollari in contanti, oltre ad un libro mastro con i nominativi di cittadini stranieri eutenze di riferimento.

La premier del Bangladesh rende omaggio alle vittime dell’attentato di Dacca – VIDEO