Home Attualità

Notizie: salgono le vittime dell’attentato di Istanbul

CONDIVIDI

Notizie del giorno: sale il bilancio delle vittime dell’attentato all’aeroporto di Istanbul; oggi la sentenza per Massimo Bossetti; si sono celebrati i funerali di Bud Spencer.

Attentato a Istanbul

Attacco terroristico all'aeroporto di Istanbul (Defne Karadeniz/Getty Images)
Attacco terroristico all’aeroporto di Istanbul (Defne Karadeniz/Getty Images)

Purtroppo è salito il bilancio delle vittime dell’attentato all’aeroporto di Istanbul della sera del 28 giugno. Sono 43 i morti, di cui 19 erano stranieri. Le autorità turche hanno accertato che i kamikaze autori dell’attacco sono stati tre e non sette, come era stato detto in un primo momento. I terroristi provenivano da Uzbekistan, Kirghizistan e dalla repubblica russa del Daghestan. Ha fatto sapere l’agenzia di stampa Dogan. La nazionalità dei kamikaze si è appresa dai passaporti ritrovati ritrovati nell’abitazione che i tre avevano affittato e usato come base operativa nel quartiere storico di Fatih. La zona, una delle più conservatrici di Istanbul, sarebbe stata scelta grazie ad appoggi logistici e perché avrebbe garantito maggiori possibilità di passare inosservati. Secondo i media turchi, uno dei terroristi sarebbe entrato in Turchia direttamente dalla Siria.

Processo Yara

VIDEO NEWSLETTER
Massimo Bossetti
Massimo Bossetti

E’ attesa per oggi la sentenza nei confronti di Massimo Bossetti nel processo per l’uccisione della piccola Yara Gambirasio. La Corte di Assise di Bergamo dovrebbe pronunciarsi entro oggi, al termine dell’ultima udienza del processo, la quarantacinquesima. Bossetti è accusato dalla Procura di Bergamo del sequestro e dell’omicidio di Yara, la tredicenne scomparsa da Brembate Sopra, in provincia di Bergamo, il 26 novembre del 2010 e ritrovata cadavere in un campo lontano pochi chilometri tre mesi dopo, il 26 febbraio 2011. Dopo lunghe indagini con il prelievo del Dna di migliaia di persone, gli inquirenti sono risaliti a Massimo Bossetti. L’uomo, di professione muratore e padre di famiglia, venne arrestato mentre era al lavoro nel giugno del 2014. La pm Letizia Ruggeri ha chiesto per lui la condanna all’ergastolo e sei mesi di isolamento diurno. Questa mattina in aula, prima della sentenza, Bossetti ha reso dichiarazioni spontanee nelle quali ribadisce la sua innocenza: “Sarò uno stupido, sarò un cretino, sarò un ignorantone ma non sono un assassino. Quello che mi viene attribuito è vergognoso. Vi prego ripetete l’esame del Dna“.

I funerali di Bud Spencer

Bud spencer

Si sono celebrati ieri a Roma i funerali di Bud Spencer, il gigante buono protagonista di moltissimi film morto il 27 giugno all’età di 86 anni. La cerimonia si è svolta presso la chiesa degli artisti a Piazza del Popolo. A dare l’ultimo saluto a Carlo Pedersoli, questo il vero nome dell’attore, c’era una folla commossa di ammiratori, insieme a tanti amici e colleghi, su tutti Remo Girotti, in arte Terence Hill, suo storico compagno di tanti film. Girotti, visibilmente commosso, non ha risposto alle domande dei giornalisti. Tra gli altri vip che hanno partecipato ai funerali c’erano Dario Argento, Nino Benvenuti, Franco Nero, Giovanna Ralli e i fratelli Vanzina. “Bud Spencer era un gentiluomo napoletano, un uomo buono e di grandissimo talento“, ha detto Enrico Vanzina. L’arrivo del fotografo in chiesa è stato accolto da appalusi scroscianti e dalla banda che ha suonato “Dune Buggy”, musica del film “Altrimenti ci arrabbiamo”.

I funerali di Bud Spencer – VIDEO