Home Attualità

Arrivederci gigante buono! E’ morto Bud Spencer.

CONDIVIDI

Bud Spencer alias Carlo Pedersoli è morto oggi pomeriggio in un ospedale romano, aveva 86 anni. L’annuncio è stato dato proprio dal figlio Giuseppe Pedersoli:

“Papà è volato via serenamente alle 18.15. Non ha sofferto, aveva tutti noi accanto e la sua ultima parola è stata ‘grazie'”. 

Bud Spencer ci ha lasciati!

Bud spencer2

L’attore era nato a Napoli il 31 ottobre 1929. Aveva 11 anni quando lasciò Napoli per trasferirsi con la sua famiglia a Roma (quartiere Parioli). Lasciava i suoi amici di banco, tra cui Luciano De Crescenzo. Iniziò, oltre al liceo, anche un corso di nuoto. Era brillante, tanto da arrivare all’università all’età di 17 anni iscrivendosi al corso di chimica.

Ma dovette abbandonare gli studi, poiché a guerra finita, i Pedersoli si trasferirono a Rio de Janeiro. Lavora come operaio, bibliotecario, segretario d’ambasciata. Quando torna a Roma riprende gli studi e il nuoto, dove diventerà un vero asso. Si laurea in giurisprudenza e verrà notato dal cinema nel pieno della stagione di Hollywood sul Tevere.

Era il gigante buono, quello che menava tanti sganassoni in coppia col suo amico Terence Hill alias Mario Girotti. Hanno conquistato generazioni di ragazzi con Lo chiamavano Trinità, dando così vita ai ‘spaghetti western’. Per attirare il pubblico, Mario Girotti e Carlo Pedersoli cambiarono i loro nomi. Pedersoli scelse il suo omaggiando la birra Bud e il suo adorato Spencer Tracy.

La sua carriera è stata davvero lunga e varia, oltre ai film più famosi che conosciamo tutti, ha recitato anche in nel thriller ‘Quattro mosche di velluto grigio’ di Dario Argento. Ma ha anche avuto spazio nel cinema d’autore con Ermanno Olmi e nel dramma di denuncia civile con Torino nera di Carlo Lizzani.

Oltre ai successi e l’esperienza, Bud Spencer sentiva anche un poco di amarezza per la mancata considerazione nel mondo del cinema e negli ultimi anni aveva detto: “In Italia io e Terence Hill semplicemente non esistiamo, nonostante la grande popolarità che abbiamo anche oggi trai bambini e i più giovani. Non ci hanno mai dato un premio, non ci invitano neppure ai festival”. 

Soltanto l’anno scorso ha ricevuto una medaglia e una targa per la sua carriera, consegnati dal sindaco De Magistris a Palazzo San Giacomo in nome della sua città, Napoli.

Bud Spencer era questo, un gigante buono e mancherà a tutti. Arrivederci Bud!

ECCO UNA SCENA DEL FILM ‘LO CHIAMAVANO TRINITA’ – VIDEO