5 consigli salva-capelli per chi usa la piastra

Portrait of an attractive woman straightening her hair with a flat ironhttp://195.154.178.81/DATA/i_collage/pi/shoots/783430.jpg
iStock Photo

1 – La giusta temperatura

Non esagerate con il calore, come spesso si fa credendo che da esso possa dipendere un miglior risultato. Ogni tipologia di capello predilige un detrminata gradazione.

Per capelli sottili, magari indeboliti da troppi trattamenti, una temperatura attorno ai 120° sarà ottimale. Per capelli normali invece puntate sui 190°, 220° massimo qualora la chioma fosse particolarmente spessa.

2 – Non rinunciare a spazzola e phon

Non è la piastra a dover fare tuto il lavoro. Per non stressare troppo i capelli ma trarne comunque beneficio, la piastra andrebbe usata solo a conclusione dello styling, dopo aver fatto il grosso della piega con spazzola e phon. Un lavoro certo più lungo e laborioso ma, senza dubbio, migliore come risultato e meno dannoso per le nostre ciocche.

3 – Niente fretta

Spesso si tende a passare la piastra troppo velocemente sui capelli, ottenendo però un risultato mediocre che necessiterà di ulteriori passate per esser perfezionato. La piastra andrebbe invece fatta scorrere una sola volta su ciascuna ciocca, mantenendo un ritmo moderato e costante così che l’effetto impeccabile sia subito raggiunto.