Home Attualità

“Essere diversi è una ricchezza” Lo scrive Alessio, un bambino disabile

CONDIVIDI

Le vere lezioni della vita arrivano da loro, dai bambini. E ancora di più quando si tratta di bambini disabili. Vedono le cose con gli occhi della purezza, vedono le cose con una nudità genuina e se possono, le esprimono con le emozioni, ma anche con le parole. Parole che dovrebbero far riflettere gli adulti, che ormai hanno un velo davanti agli occhi e certe cose proprio non riescono più a vederle. Tutti eravamo bambini, ma crescendo, la genuinità ci ha abbandonato per dar spazio ad una schermatura contro cui rimbalzano quelle verità che solo gli occhi di un bambino possono vedere.

“Sarebbe brutto essere tutti uguali e possiamo imparare dagli altri”

(L’articolo continua dopo la foto)

Alessio tema
Foto del tema di Alessio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Alessio ha 7 anni ed è disabile. E’ affetto da emiplegia alternante, una malattia neurologica rara che provoca disabilità motoria e intellettiva.

Nella classe che frequenta, la sua insegnante ha tenuto una lezione sulla diversità, dopodiché Alessio ha trascritto il suo pensiero su quanto aveva appreso da quella lezione:

“Abbiamo detto che siamo tutti diversi, nell’aspetto e nel carattere. Abbiamo visto i gemelli Cristian e Massimiliano, che sembrano uguali ma non lo sono, anche nel carattere. Ognuno di noi ha pregi e difetti, ma alcune diversità sono più evidenti. Per esempio, io non so camminare, invece Lorenzo è distratto e Feres non sa leggere, ma abbiamo altre abilità: io so leggere bene, scrivere, giocare e cantare.
Essere diversi è una ricchezza, perché sarebbe brutto essere tutti uguali e possiamo imparare dagli altri”.

Alessio è soltanto uno dei tanti esempi che si potrebbero citare e raccontare. Ci sarebbero tante storie da conoscere, insegnamenti che i bambini disabili possono trasmettere. La diversità non è una barriera, la diversità è un’apertura verso un mondo che può insegnare tanto, in tutte le sue sfaccettature. La vera barriera è il rifiuto di queste persone diversamente abili.

La foto col tema di Alessio è stata pubblicata sulla pagina Facebook Vorreiprendereiltreno. Si tratta di un’associazione fondata da Iacopo Melio, uno studente disabile di Lazzaretto, in provincia di Livorno. Fu lui a lanciare una campagna contro le barriere architettoniche, dopo uno scambio di tweet con l’ex ministro dell’Istruzione Maria Chiara Carrozza.

Alessio tema2