Home Attualità

Un’insegnante sorprende i suoi alunni prima degli esami

CONDIVIDI

La notte prima degli esami è una notte memorabile, quella che di solito si passa in bianco, perché l’ansia e la paura tiene gli esaminandi svegli. Nonostante, le rassicurazioni dei genitori, che spesso sottovalutano il terrore che provano i loro figli prima di affrontare gli esami, nulla può calmarli.  Poi, col senno di poi, da grandi si guarda indietro e spesso quelle notti sono ricordate con grasse risate.

I messaggi d’incoraggiamento di un’insegnante prima degli esami!

Insegnante2

Invece, un adulto, non uno qualsiasi, ma un’insegnante si è messa nei panni dei suoi alunni e ha escogitato una vera sorpresa. L’insegnante di scuola elementare del New Jersey in questione è Chandni Langford. Prima dell’inizio degli esami che sarebbero durati 15 giorni, ha voluto motivare i suoi alunni in un modo molto particolare.

All’indomani della notte in bianco, entrando in classe, gli studenti hanno trovato sui loro banchi un messaggio di incoraggiamento individuale e personale. Ogni messaggio, scritto con un pennerello nero e firmato “i tuoi insegnanti”,  era indirizzato allo scolaro che sedeva in quel banco.

“Imparare è il tuo superpotere. Non smettere mai di provarci e non smettere mai di accrescere la tua mente”, si può leggere su uno dei banchi. “Non sto dicendo che sarà facile, ma sto dicendo che ne varrà la pena. Dai il tuo meglio!”, recita un’altra. E ancora: “Siamo molto orgogliosi dei progressi che hai fatto quest’anno”.

Nell’intervista rilasciata al Telegraph, l’insegnante ha detto “Molti dei miei bambini erano nervosi, terrorizzati dal pensiero che se non avessero ottenuto buoni risultati al test non sarebbero passati alla classe successiva. Ho pensato fosse un gesto carino per spronarli”.

Si può dire che Chandni Langford è riuscita nel suo intento, poiché le conferme sono arrivate proprio dai suoi alunni “Tutti continuavano a sorridere. È stato forte quello che ha fatto per noi”, ha detto Emily. “Quando ho letto la scritta la mia paura è svanita”, ha commentato Julissa.

L’hashtag #growthmindset accompagnava ogni messaggio. Questo termine è stato coniato da Carol Dweck, professore di psicologia della Standford University. Dweck definisce questa parola “l’apertura ad accogliere ciò che non si conosce e la volontà d’imparare”.

Qualsiasi studente vorrebbe un’insegnante così, un’insegnante senza ombra di dubbio vicino ai propri studenti.