Home Attualità

Paura a Roma: crolla un palazzo in periferia

CONDIVIDI

Momenti di grande paura a Roma: ieri mattina è crollato un palazzo nella zona periferica di La Rustica.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

Ancora un crollo e ancora paura a Roma. Qualche mese fa, a causa di un cedimento strutturale, era crollato un palazzo sul Lungotevere. Ieri mattina la Capitale è tornata a riviere attimi di terrore, quando un altro crollo di un palazzo si è verificato in città, questa volta in periferia, in zona La Rustica.

A quanto si apprende, il crollo è stato causato da una esplosione provocata da una fuga di gas. L’incidente ha causato il ferimento di quattro persone, residenti nell’edificio, che sono state portate in ospedale: tre in codice rosso e una in codice giallo. Fortunatamente nessuno è in pericolo di vita.

L’incidente è avvenuto domenica mattina 8 maggio, intorno alle 10:30. Secondo le prime ricostruzioni pare che l’esplosione, che ha causato il crollo, sia stata innescata dall’accensione di un accendino, molto probabilmente in un ambiente saturo di gas. Gli inquilini del palazzo, infatti, avevano allertato il proprietario dello stabile perché avevano avvertito un forte odore di gas, proveniente dalla caldaia o da una bombola.

Arrivato sul posto, sembra che sia stato lo stesso proprietario ad accendere l’accendino, per fare una “prova” sulla presenza di gas. Prova drammaticamente confermata, purtroppo. Anche il proprietario è rimasto ferito.

Mentre i vigili del fuoco sono impegnati nelle indagini di rito, per capire da quale parte del seminterrato del palazzo è avvenuta la deflagrazione, la Procura di Roma ha aperto un fascicolo d’inchiesta sull’accaduto per disastro colposo, per il momento contro ignoti.