Home Cultura

MUSICA: “Sulla testa dell’elefante”, il nuovo album della band Bottega Baltazar

CONDIVIDI

Bottega Baltazar 2

Il 13 maggio uscirà il nuovo disco della band BOTTEGA BALTAZAR “Sulla testa dell’elefante”, album nato durante i mesi trascorsi in ritiro sul Monte Summano (Prealpi Vicentine), le cui cime ricordano proprio la testa di un pachiderma.

«Ci siamo trovati in bilico sulla testa dell’elefante – racconta la band – sopra ad un monte che è come una porta di passaggio tra la pianura urbanizzata e il mondo alto delle vette. Si stava lì a tenere il vento per mano, discorrendo con le nuvole, dentro il tempo delle rocce, con l’ingenua ambizione di tradurre in musica la voce degli alberi».

Bottega Baltazar è composta da Giorgio Gobbo (voce e chitarra), Sergio Marchesini (pianoforte e fisarmonica), Antonio De Zanche (contrabbasso e basso elettrico), Graziano Colella (batteria, percussioni) e Riccardo Marogna (clarinetto, clarinetto basso, sax tenore ed elettronica).

Sulla testa dell’elefante(Azzurra Music) sarà il sesto album in studio della band (ex Piccola Bottega Baltazar), caratterizzato da una timbrica ricca e sonorità contemporanee, pur mantenendo le radici nel new folk. Il disco si avvale della produzione artistica di Carlo Carcano, compositore, arrangiatore e produttore che ha collaborato, tra gli altri, con Bluvertigo, Cristina Donà, Morgan, Northpole, Moltheni, Petrina e Baustelle.

Bottega Baltazar nasce nel 2000 a Padova come laboratorio elettro-acustico che si dedica alla lavorazione di nuove forme per la musica folk e la canzone d’autore, spaziando dalle colonne sonore per il cinema e il teatro a musiche per la danza. Tra i riconoscimenti più significativi attribuiti alla band vanno citati il Premio “Musicultura 2011” per le migliori musiche, la partecipazione al Premio “Tenco 2011” e il Premio nazionale “Risonanze 2002” per la musica acustica. Il gruppo ha all’attivo cinque album, tutti pubblicati con Azzurra Music, da “Poco Tempo Troppa Fame” (2002) a “La Prima Neve” (2015), e numerosi concerti non solo in Italia e ma anche in Spagna, Svizzera, Grecia, Germania, Austria, Messico e Bahrain.