Home Maternità

L’intimità dopo il parto, quando è giusto riprenderla?

CONDIVIDI

Nove mesi di gravidanza rivoluzionano letteralmente il corpo (e non solo) di una donna. Si cambia forma, si ha un umore altalenante, si ingrassa. Poi arriva il parto e il pancione scompare (o quasi). La voglia di tornare alla normalità è davvero tanta, anche dal punto di vista di intimità col proprio partner. Se avere rapporti intimi durante la gravidanza non è stato un problema, quando si può riprendere l’intimità dopo il parto?

L’intimità dopo il parto, quando è opportuno riprenderla?

intimitàUna donna che ha partorito naturalmente senza alcun tipo di complicazioni può riprendere l’intimità col proprio partner dopo la fine del puerperio, vale a dire dopo circa 40 giorni. A livello medico, questo tempo è necessario per permettere all’apparato genitale femminile di ritornare alla normalità e guarire da eventuali lacerazioni da parto, l’episitomia o il taglio cesareo, poiché un rapporto intimo potrebbe comunque causare dolore se praticato durante questi 40 giorni. Ovviamente c’è anche da prendere in considerazione che le perdite di sangue conseguenti al parto devono esaurirsi e scomparire.

La decisione però di riprendere l’intimità dopo il parto può essere influenzata anche da altri fattori, per cui la ripresa è più lenta e difficoltosa. Il decorso di guarigione è diverso in ogni donna. Non tutte guariscono nel giro di poche settimane, motivo per cui avere dei rapporti intimi può risultare doloroso. Le donne che allattano invece devono fare i conti con l’alto livello di prolattina nel sangue, poiché questo riduce sensibilmente la libido, provocando secchezza nelle parti intime rendendo così sgradevole un rapporto.

Un altro fattore importante da tenere in considerazione sono le mestruazioni. In assenza di queste subito dopo il parto, e soprattutto in allattamento, non si è al sicuro da una nuova gravidanza. Le donne che non vogliono ricorrere all’uso di anticoncezionali dopo il parto potrebbero trovare in questo un ostacolo nella ripresa dell’intimità col partner in breve tempo.

Fondamentalmente, l’intimità dopo il parto è una decisione personale poiché si tengono in considerazione, oltre agli aspetti sopra citati, anche altri fattori che scaturiscono dallo stato emotivo e psico-fisico di ogni donna (non tutte hanno lo stesso decorso post-parto) e ovviamente, non dimentichiamo, che il ruolo del partner è importante. Un partner aiuta sicuramente la propria donna se sa attendere il momento giusto, la giusta dose tra sensibilità e comprensione. Per stare bene insieme, bisogna star bene sia fisicamente che mentalmente. L’intimità dopo il parto deve essere un piacere, ma per entrambi.