Home Attualità

Uccide padre e figlio per una lite banale

CONDIVIDI

Uccide padre e figlio per un motivo banale. L’assurdo episodio di cronaca si è consumato davanti ad un locale a Genova. I dettagli da CheDonna.it.

volante-polizia

Un duplice omicidio per un motivo futile. E’ quello che è successo ieri a Genova Pegli, all’uscita di un locale dove un uomo di 51 anni, Adriano Lamberti, e il figlio di 27, Walter, sono stati uccisi a colpi di pistola da un uomo, di cui non si conoscono le generalità, al culmine di una lite.

Adriano Lamberti è morto sul colpo a causa delle gravi ferite all’addome, il figlio Walter è deceduto invece all’ospedale Galliera, dove era stato trasferito d’urgenza. Il duplice omicida è stato arrestato poco dopo dalla polizia, che è riuscita a bloccarlo al termine di una breve fuga. L’uomo avrebbe confessato il delitto.

Stando a quanto si apprende, padre e figlio sono stati uccisi durante una lite fuori da un locale di Genova. I testimoni hanno raccontato alla polizia che la lite è scoppiata a seguito di un apprezzamento di Walter Lamberti nei confronti di una ragazza. L’omicida, presumibilmente infastidito, ha estratto la pistola e quando Adriano Lamberti è intervenuto a difesa del figlio, ha sparato uccidendolo per poi fare fuoco sul giovane. L’uomo è scappato a piedi, ma poco dopo è stato catturato dagli agenti di polizia.