Home Dieta e Alimentazione

Alimenti pericolosi secondo la Coldiretti

CONDIVIDI

La Coldiretti ha redatto una lista di alimenti pericolosi, provenienti dall’,che sarebbe bene evitare. Ecco di che cosa si tratta.

(iStock)
(iStock)

C’è una lista nera che elenca gli alimenti pericolosi perché contaminati da sostanze tossiche che è stata redatta dalla Coldiretti, associazione degli agricoltori italiani, sulla base delle analisi dell’Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa). Le analisi riguardano il rapporto 2015 sui residui dei fitosanitari in Europa. La “Black list dei cibi più contaminati” è stata presentata a Napoli, in occasione della mobilitazione promossa da Coldiretti con i propri associati, a difesa della dieta mediterranea e contro le speculazioni low cost.

Gli alimenti pericolosi elencati contengono micotossine, pesticidi, residui chimici irregolari, additivi e coloranti al di fuori dalle norme di legge.

La maglia nera dei cibi più contaminati spetta alla Cina: nel 2015, su un totale di 2967 allarmi per irregolarità segnalate in Europa, ben 386 (15%) – precisa la Coldiretti – hanno riguardato il gigante asiatico, che in Italia nello stesso anno ha praticamente quintuplicato (+379%) le esportazioni di concentrato di pomodoro che hanno raggiunto circa 67 milioni di chili nel 2015, pari a circa il 10 per cento della produzione nazionale in pomodoro fresco equivalente.

L’agricoltura italiana, invece, è la più green d’Europa, afferma Coldiretti, con 281 prodotti a denominazione di origine (Dop/Igp), il divieto all’utilizzo degli Ogm e il maggior numero di aziende biologiche, ma è anche al vertice della sicurezza alimentare mondiale con il minor numero di prodotti agroalimentari con residui chimici irregolari (0,4%), quota inferiore di quasi 4 volte rispetto alla media europea (1,4%) e di quasi 20 volte quella dei prodotti extracomunitari (7,5%).

Di seguito l’elenco degli alimenti pericolosi provenienti dall’estero (clicca per proseguire).