Home Attualità

Terremoto in Ecuador: nuove scosse, salgono le vittime

CONDIVIDI

Il terremoto in Ecuador vede purtroppo aggravarsi il suo bilancio, mentre il Paese è colpito da nuove forti scosse.

Terremoto in Ecuador (JUAN CEVALLOS/AFP/Getty Images)
Terremoto in Ecuador (JUAN CEVALLOS/AFP/Getty Images)

Il devastante terremoto in Ecuador ha provocato almeno 507 morti secondo l’ultimo bilancio provvisorio del ministero della sicurezza ecuadoregno. Un bilancio destinato purtroppo a salire, visto il numero dei dispersi ancora alto: 1.700 persone ancora mancano all’appello.

Il sisma che sabato scorso ha colpito il Paese sudamericano è stato fortissimo di magnitudo 7.8. L’epicentro è stato localizzato nei pressi della costa settentrionale del Paese, sull’Oceano Pacifico, a 27 chilometri a sud-est di Muisne, una località turistica di porti di pesca, a circa 170 km dalla capitale Quito.

Il presidente dell’Ecuador Rafael Correa ha detto che “ci vorranno mesi e anni per ricostruire tutto questo, e costerà miliardi di dollari”. E forse non tutto tornerà come prima. Il vice segretario della Caritas Ecuador, Edgar Rivadeneira, ha detto sconsolato: “È una tragedia nazionale, terribile”.

Le città più colpite sono Pedernales, Portoviejo, Manta e Esmeraldas, sulla costa pacifica. Molte strade sono interrotte e i ponti spezzati. lungo la costa tutte le case sono state sventrate mentre i palazzi pubblici sono crollati. Il Paese è in ginocchio, soprattutto nelle province di Manabì ed Esmeraldas. La città di Pedernales è stata descritta come “un cimitero a cielo aperto”, con macerie ovunque, mentre si sta lottando contro il tempo per cercare di salvare ancora qualcuno. Si continua a scavare, ma le possibilità di salvare qualcuno si vanno esaurendo. Da giorno la popolazione vive in strada, in condizioni terribili.

Nel frattempo, il Paese continua ad essere investito dalle scosse di assestamento, alcune molto forti. Una ieri di magntitudo 5.5 alle 17.22 ora locale (quando in Italia erano le 00.22) e questa mattina di magnitudo 6.2, alle 3.33 ora dell’Ecuador quando in Italia erano le 10:33.