Scandalo paradisi fiscali: coinvolti vip italiani

Lo scandalo paradisi fiscali travolge anche diversi vip italiani.

Banconote (THOMAS COEX/AFP/Getty Images)
Banconote (THOMAS COEX/AFP/Getty Images)

Lo scandalo paradisi fiscali dei Panama Papers sta facendo tremare molti leader politici mondiali e sta gettando lunghe ombre su moltissimi vip in tutto il mondo. Una maxi inchiesta con migliaia di pagine di documenti ha scoperchiato un gigantesco vaso di Pandora con società offshore e ingenti quantità di denaro sottratte al fisco in tutto il mondo. Società, molto probabilmente fasulle, venivano create attraverso un sistema complesso, gestito dallo studio legale panamense Mossack Fonseca, per nascondere nei paradisi fiscali, coma Panama a le Isole Vergini, interi patrimoni in modo da sottrarli al fisco o per riciclare denaro sporco.

Uno scandalo, che vede coinvolta una grossa rete di banche e studi legali che avrebbero agevolato il trasferimento dei patrimoni per svariati miliardi di dollari. Un servizio di cui avrebbero usufruito criminali, vip del mondo dello spettacolo e dello sport, leader politici e Capi di Stato. Nel complesso circa 800 nomi, che mano a mano stanno venendo fuori dalle carte dell’inchiesta.

Scandalo paradisi fiscali: i vip

I primo nomi ad uscire sono stati quelli del presidente russo Vladimir Putin, non direttamente coinvolto per la verità ma solo tramite persone a lui vicine, c’è poi il leader cinese Xi Jinping, insieme ai suoi familiari, il padre del premier britannico David Cameron, il presidente dell’Argentina Mauricio Macri, la leader del Front National Marine Le Pen insieme al padre Jean-Marie, il premier dell’Islanda David Gunnlaugsson, che si è subito dimesso.

Tra i vip dello sport sono coinvolti il calciatore Lionel Messi, l’ex calciatore e dirigente sportivo Michel Platini e perfino il nuovo presidente della Fifa, l’italo-svizzero Gianni Infantino, che ha preso il posto di Joseph Blatter, travolto da uno scandalo di corruzione nel calcio mondiale, e il membro della commissione etica della Fifa, Juan Pedro Damiani che si è dimesso.

Dalle carte dell’inchiesta era spuntato anche il nome dell’imprenditore Luca Cordero di Montezemolo, nuovo presidente di Alitalia,e del pilota di Formula 1 Jarno Trulli. Altri nomi di vip italiani sono usciti nelle ultime ore, vedendo coinvolti nello scandalo dei paradisi fiscali: la presentatrice Barbara D’Urso, lo stilista Valentino, l’attore e regista Carlo Verdone.