Notizie del giorno: si dimette la ministra Federica Guidi, Salah estradato in Francia

Ecco le principali notizie del giorno: intercettazione scandalo, si dimette la ministra per lo Sviluppo economico Federica Guidi; Il Belgio autorizza l’estradizione in Francia di Salah Abdeslam; delitto dei fidanzati di Pordenone, Giosuè Ruotolo resta in carcere.

Federica Guidi e Gianluca Galletti (Franco Origlia/Getty Images)
Federica Guidi e Gianluca Galletti (Franco Origlia/Getty Images)

Bufera su Federica Guidi, a capo del Ministero per lo Sviluppo Economico. Ieri è stata pubblicata dai giornali una intercettazione di una telefonata, risalente alla fine del 2014, tra la ministra e il suo compagno, Gianluca Gemelli, in cui Guidi sembra volerlo rassicurare sull’approvazione di un emendamento che il governo sta per inserire nella legge di stabilità e che riguarda lo sblocco di un impianto petrolifero in provincia di Potenza a cui Gemelli, a capo di due società petrolifere, è interessato. Una vicenda che ha suscitato un gran clamore e che ha portato alle dimissioni immediate di Federica Guidi. L’intercettazione è stata acquisita nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Potenza sullo smaltimento illecito di rifiuti legati alle estrazioni petrolifere nel centro oli di Viggiano e su alcuni casi di corruzione per la costruzione del centro oli della Total a Corleto Perticara (Potenza). La telefonata tra Guidi e il compagno riguardava proprio lo sblocco il centro oli della Total a Corleto Perticara. La ministra dimissionaria, va detto, non è indagata, mentre è indagato il suo compagno Gianluca Gemelli. Nella telefonata tra i due viene fatto anche il nome della ministra Maria Elena Boschi, un altro motivo che deve aver accelerato le dimissioni della Guidi per escludere ulteriori coinvolgimenti dei membri del governo: “E poi dovremmo riuscire a mettere dentro al Senato, se è d’accordo anche ‘Mariaelena’, quell’emendamento che mi hanno fatto uscire quella notte, alle quattro di notte”. Alle otto di ieri sera, Federica Guidi ha scritto al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, in visita negli Stati Uniti, per presentargli le sue dimissioni “per una questione di opportunità politica”: Dimissioni subito accettate da Renzi.