MUSICA: Tre grandiose novità per i fan di Niccolò Fabi

0
2

UNA SOMMA DI PICCOLE COSE_cover_bUNA SOMMA DI PICCOLE COSE” è il titolo del nuovo disco di Niccolò Fabi in uscita venerdì 22 aprile.

Suonato integralmente dal solo Niccolò Fabi, “Una somma di piccole cose” riassume in maniera precisa le caratteristiche di un percorso umano e musicale sempre personale e anticonvenzionale.

Un disco importante in cui il cantautore romano si mette nuovamente in gioco evidenziando la continua ricerca e il desiderio di arrivare all’essenza delle cose.

La copertina è stata svelata oggi direttamente dall’artista sui suoi social network, con queste parole: «22 Aprile. Un disco, una finestra, uno specchio, un nodo, un balsamo… Una somma di piccole cose».

Una somma di piccole cose”, in uscita per Universal Music, è l’ottavo disco in studio da solista dell’artista e uscirà a due anni di distanza dal grande successo ottenuto con “Il padrone della festa” del trio FabiSilvestriGazzè e a quattro anni dal suo acclamato “Ecco”.

Niccolò Fabi_foto di Shirin Amini _bNei mesi di maggio e luglio, inoltre, Niccolò Fabi si esibirà live in prestigiose e suggestive location. Queste tutte le date ad oggi confermate del tour, prodotto e organizzato da Barley Arts e Ovest: il 18 maggio ad ASSISI (Teatro Lyrick), il 21 maggio a NAPOLI (Teatro Augusteo), il 22 maggio a ROMA (Auditorium Parco della Musica, Sala Santa Cecilia), il 23 maggio e 24 maggio a MILANO (Auditorium di Milano), il 26 maggio a BOLOGNA (Auditorium Manzoni), il 27 maggio a TORINO (Teatro Colosseo), il 30 maggio a VERONA (Teatro Romano), il 20 luglio a ROVERETO (Campana dei Caduti), il 21 luglio a FIESOLE (Teatro Romano), il 23 luglio a LECCE (Anfiteatro Romano), il 25 luglio a PALERMO (Teatro di Verdura) e il 29 luglio a PESCARA (Arena Teatro D’Annunzio).

 I biglietti per le date di Assisi, Napoli, Roma, Milano, Bologna, Torino, Verona, Rovereto, Fiesole e Pescara sono disponibili in prevendita sul circuito Ticketone e nei punti vendita Vivaticket, biglietti per la data di Lecce sono disponibili su Bookingshow, mentre saranno prossimamente disponibili le prevendite per la data di Palermo.

Cantautore, produttore e polistrumentista Niccolò Fabi ha alle spalle 8 progetti discografici, 1 raccolta e numerose e importanti collaborazioni artistiche, la più recente quella con i compagni e amici Max Gazzè e Daniele Silvestri. Negli anni ha inoltre continuato a lavorare sul rapporto tra parole e musica sia in termini performativi con appuntamenti all’interno di rassegne culturali che in chiave formativa, è attualmente docente all’interno della scuola Officina delle arti Pierpaolo Pasolini.

Impegnato nel sociale, il cantautore continua attivamente la collaborazione con l’ONG Medici con l’Africa – Cuamm e recentemente ha scritto insieme al geologo Mario Tozzi lo spettacolo “Musica Sostenibile”, indirizzato alla comprensione e alla divulgazione di tematiche ambientali, spesso dimenticate.

Comunque, se siete impazienti di ascoltare la sua ultima fatica musicale, vi annunciamo che Niccolò Fabi ha diffuso senza preavviso, direttamente sul suo profilo Facebook, il brano “Una somma di piccole cose”, una sorpresa a beneficio di chi lo segue.

La canzone è proprio un’anticipazione dell’omonimo album in uscita ad aprile.

«Eccomi…direi di iniziare a fare conoscenza cominciando dal principio. Dalla prima canzone del disco. Una somma di piccole cose inizia così, con un La maggiore. Prendo un respiro e spingo invia…Buon viaggio».

Queste le parole con cui il cantautore romano ha annunciato il brano “Una somma di piccole cose“. Il post è visibile sulla pagina Facebook dell’artista.

Inoltre, visto che il cantautore romano prosegue il suo percorso umano e musicale seguendo sempre di più una linea ribelle, dopo aver ascoltato questa prima traccia del suo nuovo disco, sappiate anche che da venerdì 18 marzo è disponibile in radio, in digital download e su tutte le piattaforme streaming “HA PERSO LA CITTÀ”.

Il brano “Ha perso la città” ha un testo che prende una posizione molto netta. Anche se interpretate con una buona dose di ironia, le sue parole raccontano di una metropoli che si è progressivamente disumanizzata, perdendo il senso della comunità, dove tanti individui convivono spesso ignorandosi nel loro tentativo di sopravvivere. «La città nata per essere un centro di aggregazione ed opportunità di crescita professionale e culturale – afferma Niccolò Fabi – ha innalzato le aspettative ma abbassato nettamente la qualità della vita di chi ci abita, soprattutto a scapito della salute psicofisica e della naturalezza dei ritmi quotidiani». La volontà del cantautore romano di raccontare tematiche ambientali si era già manifestata recentemente con la scrittura insieme al geologo Mario Tozzi dello spettacolo “Musica sostenibile”.

La realizzazione del video è stata affidata a Roberto Biadi, creativo torinese, che ha interpretato la canzone raccontando una giornata qualsiasi in una città qualsiasi (tante le metropoli inserite nel video). Una bicicletta, un ombrello, e una matita accompagnano lo sguardo che durante il giorno insegue e fissa il bello e il brutto delle città per poi crearsi la propria, desiderata, finestra.