Le patatine fritte creano dipendenza, una ricerca scientifica svela il perchè

0
6

Come mai non riusciamo a smettere di mangiare le patatine fritte? Una ricerca scientifica svela che questo cibo crea una vera e propria dipendenza.

patatine-fritte

Una ricerca condotta dall’università australiana di Deaking e pubblicata sul Journal of Nutrition, ha svelato perchè non riusciamo a smettere di mangiare le patatine fritte.

Le patatine fritte creano dipendenza per colpa di uno specifico ingrediente

Secondo la ricerca scientifica australiana, il motivo per cui le patatine fritte creerebbero dipendenza risiede nella presenza del sale.

Proprio questo ingrediente, come lo zucchero, sarebbero alla base delle dipendenze da cibo, e nello specifico di quella da patatine fritte.

La presenza di sale  p zucchero nei cibi grassi, spingerebbe l’uomo a consumarne di più, assumendo una quantità maggiore di calorie.

Prendiamo ad esempio anche le ciambelle fritte ricoperte di zucchero semolato, anche questo tipo di cibo creerebbe una sorta di dipendenza per cui non ci si sazia di una piccola porzione ma non si smetterebbe mai di consumarne.

La ricerca condotta da Russel Keast ha coinvolto un campione di 48 persone in buono stato di salute ha messo in luce che l’aggiunta di sale nei cibi, comporterebbe un maggior piacere nel consumarli creando una  dipendenza da essi.

L’unico modo per limitare i danni è evitare cibi grassi ed addizionati di sale e zucchero, due ingredienti per nulla congeniali al benessere dell’organismo.