Colazione dolce per iniziare meglio la giornata

0
4

Colazione con cornetto e cappuccino? Quella italiana è la migliore, soprattutto per i creativi.

(Thinkstock)
(Thinkstock)

Bando alle colazioni nord-europee o americane a base di formaggi, salumi, uova, pomodori, addirittura fagioli. La colazione migliore per carburare è quella dolce, all’italiana, soprattutto se dovete lavorare con il cervello. Per studenti e studiosi, insegnanti, professori, ricercatori, giornalisti, scrittori, traduttori, ma anche avvocati, ingegneri, architetti, designers, creativi e in genere tutti coloro che svolgono un lavoro intellettuale la colazione migliore è quella a base di caffè, tè, latte, cioccolato, biscotti, cornetti, pane e marmellata. Per lavorare bene fin dalla mattina, il cervello ha bisogno di glucosio, specialmente dopo le lunghe ore del digiuno notturno, e una sferzata di energia arriva proprio da carboidrati e zuccheri, che danno subito al nostro organismo il carburante di cui ha bisogno.

Se non si soffre di particolari patologie o non si seguono diete specifiche, che richiedono una forte limitazione di zuccheri, a colazione si possono consumare tranquillamente latte, caffè, tè, biscotti, pane e marmellata e anche cioccolato. Carboidrati e zuccheri aiutano infatti il nostro organismo, e soprattutto il nostro cervello, a carburare prima, ecco perché la colazione dolce è da preferire, soprattutto se si svolge un lavoro intellettuale o creativo.

La ricerca “Italia Creativa” condotta da Siae e MiBact ha rilevato non a caso che la colazione dolce è quella preferita da circa un milione di italiani che lavorano nel settore creativo. Bere e mangiare qualcosa di dolce al mattino aiuta addirittura l’ispirazione. Lo sostiene l’analisi “Colazione e creatività”, promossa dall’Osservatorio Aidepi-Doxa “Io comincio bene”, presentata a Milano.

Del resto, lo ha spiegato bene il prof. Luca Piretta, nutrizionista e gastroenterologo dell’Università La Sapienza di Roma: “I neuroni, per funzionare correttamente devono avere i serbatoi pieni di energia e in particolare di glucosio, che rappresenta l’esclusivo carburante da loro utilizzato in condizioni fisiologiche”.

La colazione all’italiana, con prodotti da forno, cereali e zuccheri, vince su tutte perché aiuta la funzione cerebrale, quindi stimola la creatività. Da preferire sono il pane e i prodotti da forno integrali, che hanno un basso indice glicemico e che con il più lento rilascio di zuccheri nel sangue danno energia per tutta la mattina. Anche tè e caffè vanno bene. Il primo aiuta a mantenere la memoria, il secondo oltre a svegliare “aumenta il livello di serotonina e stimola la memoria”, ha spiegato il nutrizionista. Un altro alimento che si può consumare a colazione, se non ci sono particolari controindicazioni, è il cioccolato,  perché “stimola il sistema nervoso centrale e migliora la fantasia”.

Il momento della prima colazione è poi quello in cui ci si prende del tempo per raccogliere le idee, rielaborare i ricordi e iniziare a immaginare la giornata. Un momento stimolante e creativo per il nostro cervello.