Orrore in India: violentata e data alle fiamme

India, violenza sulle donne (Getty Images)

Un’altra mostruosa storia di orrore in India, un’altra storia di violenza sulle donne.

India, violenza sulle donne (Getty Images)
India, violenza sulle donne (Getty Images)

Un orrore infinito e indicibile è quello che è capitato ad una ragazzina di appena 16 anni in India, a New Delhi: è stata violentata e poi data alle fiamme. L’episodio è avvenuto sulla terrazza di casa della ragazza, che è stata trovata dai genitori con il corpo coperto di bruciature. La 16enne aveva ustioni sul 90% ed è arrivata in ospedale in condizioni disperate.

Purtroppo le ustioni e le violenze subite l’hanno uccisa. I medici hanno fatto di tutto per salvarle la vita, ma non ci sono riusciti. Prima di morire, la 16enne è riuscita a dire alla polizia di essere stata aggredita da un uomo che la seguiva da tempo. La polizia è riuscita a rintracciare il responsabile, un giovane di 19 anni e li ha arrestato. La polizia sta indagando sulla dinamica del fatto e sui motivi che possano aver portato il giovane a compiere una violenza così atroce.

Il padre della vittima ha raccontato che la figlia era perseguitata e molestata dal 19enne da più di un anno. Le molestie erano state denunciate, ma senza esito.

In India il fenomeno degli stupri è diffusissimo, non si tratta di “semplici” violenze sessuali, ma come la cronaca ha purtroppo riportato in più occasioni di violenze mostruose, spesso stupri di gruppo, con brutali percosse e ferite, fino al femminicidio. Perché di vero e proprio femminicidio si tratta in questi casi: l’uccisione della donna, la violazione e l’umiliazione del suo corpo, solo perché donna.

Stando ai dati del 2015, in India si verifica uno stupro ogni mezz’ora. Storie di quotidiano orrore.