Chelsea Jackson, muore in meno di un mese per un assurdo motivo

Qualche giorno di antibiotico e tutto sarebbe dovuto passare. Per Chelsea Jackson, ragazza che gli amici descrivono come in forma e raramente colpita da malanni, si sarebbe dovuto trattare solo di una banale tonsillite ma la situazione è poi precipitata drammaticamente.

0 Chelsea Jackson morta per una tonsillite

Dopo appena pochi giorni dalla prima visita dal medico il ricovero in terapia intensiva è stato inevitabile.

La diagnosi è apparsa subito devastante: Linfoistiocitosi emofagocitica (HLH), una condizione immunitaria che distrugge le cellule sane e mantiene in vita quelle infette.

Chelsea non poteva più mangiare, deglutire e respirare era sempre più difficile.

Nonostane l’estremo tentativo dei medici di sottoporre la ragazza a chemioterapia, Chelsea se n’è andata dopo appena 3 giorni dal ricovero, uccisa da un’infezione figlia di quella che smebrava una banale tonsillite.

La madre ha poi spiegato: “credevamo fosse un semplice raffreddore, ma non era così.”