Home Salute e Benessere

Miopia boom: troppo tempo al chiuso e davanti agli schermi

CONDIVIDI

La miopia si sta estendendo sempre di più nel mondo. Colpa del troppo tempo trascorso al chiuso e davanti agli schermi.

Ragazza al computer (Thinkstock)
Ragazza al computer (Thinkstock)

Proviamo a pensare se nell’antichità i nostri avi fossero stati tutti miopi, o quasi. Come avrebbero mai potuto cacciare gli animali con cui nutrirsi o combattere nelle battaglie, quando non esistevano ancora gli occhiali da vista? Nell’era moderna, invece, sempre più persone stanno diventando miopi. Gli esperti calcolano che entro il 2050 circa la metà della popolazione mondiale potrebbe diventare miope e di questi circa un miliardo di persone potrebbe essere affetto da miopia grave.

Immaginiamo un futuro con tantissime persone dalla vista “corta”, bisognose di occhiali o lenti a contatto. A lanciare l’allarme è uno studio dell’australiano Brien Holden Vision Institute, pubblicato dalla rivista Ophthalmology. La colpa della miopia sempre più diffusa è dovuta al cambiamento negli stili di vita, con attività svolte sempre di più al chiuso e soprattutto le tante ore trascorse davanti agli schermi di computer, smartphone, tablet.

Non più abituati ad aguzzare la vista in mezzo alla natura, alla ricerca di prede, o a scrutare l’orizzonte in vista dei nemici o di tempeste in arrivo, oggi le persone trascorrono gran parte del proprio tempo a guardare a pochi metri di distanza, in stanze al chiuso e spesso sempre più piccole, davanti allo schermo del pc in ufficio e poi davanti a quello della tv. La vista conseguentemente ne risente, l’occhio di impigrisce e non riesce più a vedere bene lontano.

Il Brien Holden Vision Institute ha preso in esame i dati di 145 studi nel mondo, effettuati su un totale di 2,1 milioni di persone, e ha scoperto che nel 2000 circa 1,5 miliardi di persone erano miopi, di cui 163 milioni avevano la forma più grave. Tenendo conto delle stime di altri studi sull’andamento della miopia nei prossimi decenni, i ricercatori australiani hanno calcolato l’aumento dei casi di miopia fino al 2050 e le cifre sono impressionanti:

“Entro il 2050 ci saranno nel mondo 4,8 miliardi di persone con miopia, il 49,8% della popolazione, e 938 milioni con la forma grave”.

A sorpresa la percentuale più alta di miopi, secondo gli studiosi, si manifesterà in Asia, con oltre il 60% delle persone affette da questo problema alla vista, ma nemmeno Europa si scherza: anche qui nel 2050 i miopi saranno la maggioranza, con una incidenza del 56,2%.

Per prevenire o almeno contenere la miopia cerchiamo di stare il più possibile all’aria aperta e sforziamoci di guardare l’orizzonte!