Home Attualità

News del giorno: scontro tra Papa Francesco e Donald Trump

CONDIVIDI

Le principali news del giorno dalla nostra rassegna stampa.

CheDonna_News

Le notizie del giorno: scontro a distanza tra Papa Francesco e il candidato dalla presidenza Usa Donald Trump; medici indagati per la morte di una neonata per soffocamento; insegnante scomparsa a Grosseto, il custode della villa condannato all’ergastolo.

Papa Francesco (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)
Papa Francesco (ALBERTO PIZZOLI/AFP/Getty Images)

Botta e risposta tra Papa Francesco e Donald Trump, il magnate americano che corre alle primarie repubblicane per la Casa Bianca. Di ritorno dal viaggio in Messico, dove nel suo ultimo giorno di visita ha celebrato messa a Ciudad Juárez, città alla frontiera con gli Stati Uniti da dove partono in molti per emigrare clandestinamente e luogo tra i più violenti al mondo, per criminalità, narcotraffico e sequestri di persone, Papa Francesco ha parlato come d’abitudine con i giornalisti in aereo. Ad una domanda su Donald Trump che lo accusava di essere un politico, il Pontefice ha risposto: “Una persona che pensa di fare i muri, chiunque sia, e non fare ponti, non è cristiano. Questo non è nel Vangelo” ha detto Francesco, riferendosi alle affermazioni di Trump di voler costruire 2500 km di muro lungo la frontiera con il Messico e deportare 10 milioni di immigrati. Alla domanda se i cattolici americani devono votarlo, Francesco risposto: “Dei problemi elettorali io non m’immischio. Ma se ha detto così, e su questo gli do il beneficio del dubbio, allora non è cristiano. Aristotele disse che la persona umana è politica. Dunque almeno sono una persona umana. Una pedina? Forse, non so”.

A sua volta Donald Trump ha replicato: Il Papa? E’ un personaggio molto politico. Per un leader religioso mettere in dubbio la fede di una persona è vergognoso. Io sono orgoglioso di essere cristiano e come presidente non permetterò alla cristianità di essere continuamente attaccata e indebolita, proprio come sta avvenendo adesso, con l’attuale presidente americano”. “Tutti sanno che l’obiettivo ultimo dell’Isis è attaccare il Vaticano – ha aggiunto il miliardario – e il Papa dovrebbe pregare che Donald Trump diventi presidente, perché così questo non accadrà”.

Infine sulle unioni civili in discussione in parlamento, il Pontefice ha detto:

“Io non so come stanno le cose nel Parlamento italiano. Il Papa non si immischia nella politica italiana”. “Nella prima riunione che io ho avuto con i vescovi nel maggio del ’13 una delle cose che ho detto: col governo arrangiatevi voi. Perché il Papa è per tutti e non può mettersi in politica, concreta interna di un paese. Questo non è il ruolo del Papa. E quello che penso io è quello che pensa la Chiesa e han detto in tanti perché questo non è il primo Paese che fa questa esperienza, ce ne sono tanti”.