Home Attualità

Costantino della Gherardesca nella bufera per un post su Facebook

CONDIVIDI

Costantino della Gherardesca l’ha fatta veramente grossa. Il noto conduttore televisivo ha pubblicato un post al vetriolo su Facebook, che ha suscitato diverse polemiche. Ecco cosa ha scritto.

Costantino della Gherardesca
Costantino della Gherardesca

In questi giorni è in atto un vero e proprio caos al Senato a causa del disegno di legge Cirinnà sulle unioni civili. Il Partito democratico promuove il ddl ma è diviso al suo interno, con l’ala cattolica contraria alla legge, in particolare alla step-child adoption (l’adozione del figlio naturale del partner da parte del compagno dello stesso sesso), e anche all’interno della maggioranza di governo c’è la contrarietà dell’ala di centrodestra. Il Pd ha così provato a contare sul Movimento 5 Stelle, chiedendo l’appoggio sul cosiddetto “canguro”, una prassi parlamentare per superare l’ostruzionismo che si verifica quando vengono presentati migliaia di emendamenti per ostacolare l’approvazione di una legge. Con il canguro vengono accorpati gli emendamenti simili, evitando di discuterli e votarli uno per uno. Quando il primo emendamento viene approvato o respinto, tutti gli altri decadono.

Il Movimento 5 Stelle ha deciso di votare contro il canguro in Senato, per non aiutare il Partito democratico. Ma senza il voto dei 5 Stelle, la legge sulle unioni civili rischia concretamente di essere affossata. Una mossa che ha suscitato molte polemiche e scatenato la base del Movimento, con moltissime persone che si sono scagliate contro i senatori 5 stelle, accusandoli di tradimento e di non volere l’approvazione della legge.

Tra gli indignati c’è anche Costantino della Gherardesca, che si è lasciato andare ad uno sfogo furioso su Facebook, pubblicando un post che ha lasciato di stucco tutti quanti.

“Sono disposto ad ingrassare un chilo per ogni parlamentare grillino morto”.

Queste le parole del conduttore televisivo, anche se il post poco dopo è stato cancellato. Non è però sfuggito agli utenti del web che l’hanno subito rilanciato, anche sotto forma di screenshot. Eccolo qui di seguito.