Home Attualità

Panico in banca: bimba rimane chiusa nella cassaforte

CONDIVIDI

Sono stati attimi di panico in banca oggi a Vicenza, quando una bambina di soli due anni si è chiusa dentro una piccola cassaforte.

Vigili del fuoco
Vigili del fuoco

Questa mattina in una banca di Vicenza clienti e dipendenti sono stati colti da puro terrore quando una bambina di soli due anni e mezzo è rimasta chiusa dentro una cassaforte a tempo. La piccola si trovava nella banca, la filiale dell’Unicredit di via Basilio della Scola 4, insieme alla madre, che era in fila alla cassa per svolgere alcune commissioni. La bambina ad un certo punto si è allontanata e si è messa a giocare con una piccola cassaforte appoggiata a terra.

La bambina ha aperto lo sportello, è entrata dentro la cassaforte per gioco che a quel punto si è chiusa in modo automatico. Quando la madre e i dipendenti della banca si sono accorti di quello che era accaduto è stato il panico: la cassaforte non si poteva riaprire perché temporizzata.

A quel punto, per evitare che la piccola rimanesse soffocata, non c’è stato altro da fare che chiamare i vigili del fuoco. Subito i pompieri sono arrivati e la prima cosa che hanno fatto è stato tagliare i cardini della cassaforte, quindi aprire lo sportello con un divaricatore idraulico. Una manovra molto delicata, perché all’interno c’era la bambina.

Fortunatamente i vigili del fuoco sono riusciti ad aprire la cassaforte in breve tempo e a tirare fuori la bambina, che stava bene ed era solo spaventata. Una brutta avventura conclusa a lieto fine.