Home Attualità

Donna si laurea a 88 anni con lode

CONDIVIDI

Prendere la laurea a 88 anni, per di più con lode, non è una cosa da poco. L’incredibile storia di una signora napoletana. Ve la racconta CheDonna.it.

(Screenshot)
(Screenshot)

La laurea è un importante traguardo nella vita, se poi si consegue alla bella età di 88 anni è davvero un successo strepitoso. E’ quello che è accaduto ad una maestra in pensione, una signora napoletana, Anna Valanzuolo Carcaterra, che dopo il diploma di liceo classico si era iscritta alla facoltà di Lettere. Nel frattempo, però, il concorso per diventare maestra e i sopraggiunti impegni familiari l’hanno allontanata dall’università.

Dopo 40 anni di insegnamento alle scuole elementari, giunta alla pensione, con i figli fuori di casa e il marito che non c’era più, la signora Anna ha pensato di tornare all’Università.

Aiutata dalla nipote Desirée, che l’ha spronata, la signora Anna si è decisa ad iscriversi nuovamente a Lettere, presso l’Università Federico II di Napoli.. Dopo un regolare percorso di studio di cinque anni, tra laurea triennale e specialistica, alla fine Anna Valanzuolo Carcaterra si è laureata in Filologia moderna, con il voto di 110 e lode. La brava studentessa partiva già dal punteggio di 110 e lode.

La sua discussione di laurea è stato un vero e proprio evento all’Università di Napoli, seguito dai familiari, dai giovani compagni di studi e anche da molti giornalisti. Anna Valanzuolo Carcaterra dopo la discussione e la proclamazione del voto ha raccontato ai giornalisti la sua esperienza, mostrando tutta la felicità e la soddisfazione per il percorso intrapreso, che l’ha fatta ringiovanire, ha detto. La neo dottoressa ha poi voluto esprimere parole di incoraggiamento per i giovani, invitandoli a non arrendersi mai e ad andare sempre avanti. Giunto da una donna di tale determinazione ed entusiasmo, questo consiglio non può che essere seguito.

Anche il sindaco di Napoli Luigi De Magistris si è voluto complimentare con la neo dottoressa, porgendole personalmente le sue congratulazioni, accompagnate da un mazzo di fiori e una lettera di felicitazioni.