Home Cultura

MUSICA: Il trio jazz Tri(o)kàla live a Milano

CONDIVIDI

Cover disco_b

TRI(O)KÀLA, il trio jazz formato dall’elegante Rita Marcotulli al pianoforte, il poliedrico Alfredo Golino alla batteria e il creativo Ares Tavolazzi al contrabbasso, si esibirà martedì 16 febbraio al BLUE NOTE MILANO (Via Borsieri, 37 – Inizio spettacolo ore 21.00). Sul palco il trio presenterà il nuovo omonimo album. La serata sarà, inoltre, impreziosita dall’interpretazione di alcuni grandi brani pop rivisitati in chiave unica, con sonorità nuove che solo tre artisti di questo calibro riescono a dare.

Il prezzo dei biglietti acquistati entro le due ore precedenti del concerto è di 25,00 euro (prezzo “advance”) mentre il prezzo dei biglietti acquistati direttamente all’ingresso dello spettacolo è 30,00 euro (prezzo “door”). 

Rita Marcotulli_bQuando la musica si mischia all’amicizia, quando le note si intrecciano con i sentimenti, ecco che nasce il TRI(o)KÀLA: un discorso sul Pop che si trasforma magicamente in Jazz. Dopo molti anni di palcoscenici condivisi insieme a formazioni che li hanno visti accompagnare grandi artisti, Rita Marcotulli, Alfredo Golino e Ares Tavolazzi hanno deciso di unirsi per divertirsi e regalarci forti emozioni, questo è il mood che accompagna le note del nuovo disco.

RITA MARCOTULLI studia al Conservatorio Santa Cecilia e al Conservatorio Licinio Refice e nel corso della sua carriera collabora con svariati artisti internazionali come Richard Galliano, Enrico Rava, Pat Metheny, Chet Baker, Palle Danielsson, Helène La Barrière, Joe Lovano e molti altri. Si avvicina alla musica brasiliana per poi approdare al jazz e ricevere il Premio Top Jazz come miglior artista del jazz italiano (Musica Jazz). Rita Marcotulli è riconosciuta anche per il suo valore in ambito cinematografico, riceve infatti il Premio Ciak d’Oro nel 2010, il Nastro d’Argento e il David di Donatello nel 2011 (prima donna in assoluto a ricevere questo riconoscimento) per il film “Basilicata Coast to Coast” di Rocco Papaleo. Nello stesso anno riceve il Premio Top Jazz 2011 come miglior artista del jazz italiano secondo la rivista Musica Jazz. Nel febbraio 2013 è membro della giuria di qualità alla 63ª edizione del Festival di Sanremo.

Alfredo Golino_bALFREDO GOLINO è napoletano di nascita e di estrazione musicale. Sotto la guida di suo padre e insegnante Antonio Golino, già a 17 anni Alfredo ha alle spalle esperienze importanti, prima alla base NATO di Napoli dove arrivavano dall’America tutti gli artisti più importanti, poi ingaggiato per le varie produzioni RAI di Napoli e inserito nell’orchestra. Nel 1980 vince il concorso per entrare a far parte dell’orchestra Rai di Milano. Nel 1989 lascia la Rai e cominciano ad aprirsi a partecipazioni internazionali. Dalla collaborazione con Giulia Fasolino, Charlie Cinelli e Gogo Ghidelli nasce la “CAMBIOMUSICA”, scuola ed edizione musicale.

La “CAMBIOMUSICA” diventa presto editore e coeditore di grandi artisti italiani e non (Mina,Celentano, Renato Zero, Monica Naranjo, ecc…), e la scuola sforna allievi che si inseriscono nel panorama musicale italiano, sia nella discografia che in formazioni jazz che in tour (883, Raf, De Gregori, Antonella Ruggero, Finardi, Fiorello, Gianluca Grignani, Elisa, Ciffarelli , ecc…)

Ares Tavolazzi_bARES TAVOLAZZI studia violoncello e contrabbasso presso il conservatorio G. Frescobaldi di Ferrara. Durante gli anni ‘70 lavora come sessionman a Milano per numerose etichette discografiche, registra con Francesco Guccini, è presente alle registrazioni di tutta la sua discografia e partecipa dal 1984 al 2004 a circa 700 concerti live. Con Paolo Conte registra 5 long playing e partecipa a molti concerti live. Collabora inoltre alle registrazioni di: Eugenio Finardi, Lucio Dalla, Mia Martini, Teresa De Sio, Lucio Battisti, Mina, I Giganti, Vinicio Capossela, Massimo Ranieri e molti altri. Nel 1974 entra a far parte degli AREA e vi rimane fino al 1982, registrando con il gruppo oltre 10 L.P. Durante gli anni ‘80 si avvicina alla musica jazz. Grazie al tempo trascorso a New York si dedica all’improvvisazione. Collabora negli anni a diversi lavori teatrali e insegna in alcune delle migliori scuole musicali italiane. Ares è attualmente docente presso il Conservatorio G.B. Frescobaldi di Ferrara nell’ambito del triennio Jazz.