Home Attualità

Neurochirurgo morente, lascia alla figlia delle parole di amore eterno

CONDIVIDI

L’amore per i figli è qualcosa di infinito e dal momento in cui un piccolo essere entra a far parte della vita di una persona, l’unico pensiero è quello di sollevare i figli dal dolore, dai condizionamenti e dalle brutture della vita, per farli correre e volare felici verso un futuro di libertà.

Foto: pixbay
Foto: pixbay

In culla, già li immaginiamo ragazzini pronti a spiccare il volo, ma non per tutti i genitori è possibile seguire i figli e vederli crescere, questo è quello che è accaduto a Paul Kalanithi, un neurochirurgo che dopo anni di studi e specializzazione in medicina, ha scoperto di avere un tumore ai polmoni che non gli avrebbe lasciato scampo.

Stanford Medicine, ha regalato uno spazio, dove Paul potesse parlare di se, dei suoi studi e di cosa avrebbe voluto lasciar detto a chi sarebbe a lui sopravvissuto. Ne è venuto fuori un meraviglioso ‘articolo testamento’, pubblicato circa un mese prima della morte di Paul che avvenne il 23 marzo del 2015.

Le parole scritte da questo giovane uomo e padre di 37 anni, lasceranno il segno in molti di noi, ma quelle che hanno colpito il cuore di tutti sono quelle dedicate alla sua bimba Cady, nata proprio nella parte più brutta e letale della sua malattia.

Chedonna.it vuol donare anche a voi, queste parole d’amore, questo piccolo tesoro che Paul ha voluto lasciare alla sua Cady, proprio per dare un senso profondo a questo loro rapporto d’amore durato poco tempo ma che ha riempito la vita di un padre e continuerà per sempre ad alimentare la visione dell’amore nella vita della figlia.