Home Attualità

Donna partorisce a San Pietro

CONDIVIDI

Un evento felice come la nascita di un bimbo è avvenuto in condizioni drammatiche proprio nei pressi della Basilica di San Pietro. La notizia da CheDonna.it.

Basilica di San Pietro, Roma (Foto di Flicka. Licenza CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)
Basilica di San Pietro, Roma (Foto di Flicka. Licenza CC BY-SA 3.0 via Wikimedia Commons)

La nascita di un bimbo deve essere un evento felice che avviene in un luogo sicuro e protetto, con tutta l’assistenza possibile, la cura e l’amore che richiede un momento tanto delicato come il parto.

Eppure c’è chi, vivendo ai margini del mondo, è costretto ad affrontare il parto in circostanze precarie e drammatiche, anche se questo accadde a due passi dalla Basilica di San Pietro a Roma, il cuore della cristianità.

È quello che è accaduto ad una mamma romena di 35 anni, una senzatetto che la notte scorsa ha partorito all’aperto, in strada, vicino a piazza San Pietro. Tutto è accaduto poco dopo le due di notte, quando qualcuno ha chiamato la polizia che stava sorvegliando la zona per avvertire che una donna stava per partorire in piazza Pio XII, adiacente a piazza San Pietro.

Sul posto sono subito arrivate le auto della polizia e dell’Ispettorato del Vaticano. Una poliziotta dell’Ispettorato del Vaticano ha aiutato la donna a partorire, mentre gli altri agenti hanno portato una coperta e si sono disposti intorno a formare un cordone per assicurare alla donna un po’ di riservatezza e proteggerla dagli sguardi dei curiosi. La donna ha partorito una bambina.

Poi è arrivata un’ambulanza del 118 che ha portato mamma e neonata in ospedale, al Santo Spirito. Entrambe stiano bene.  La bimba pesa 2,9 chili ed è stata chiamata Irena.

In ospedale la donna ha ricevuto la visita di monsignor Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa. Il responsabile della sala stampa vaticana Padre Federico Lombardi ha riferito che la donna era già conosciuta in Vaticano e che le era stata offerta ospitalità diverse volte, ma lei aveva sempre rifiutato. Con la visita di oggi, l’elemosiniere del Papa ha rinnovato alla donna l’offerta di un anno di ospitalità, per lei e per la bimba, nella casa delle suore di Madre Teresa a Primavalle.