Alessandro Calabrese: ‘Il GF mi obbligava, anche se io non volevo’

Nell’intervista infatti Alessandro afferma che il Grande Fratello, per riuscire a fare sempre più audience, puntava molto su di lui e sulle dinamiche che si stavano costruendo intorno al suo personaggio: per questo lo ‘obbligavano‘ a fare cose anche contro la sua volontà:

‘Tu li dentro non sai nulla di quello che succede fuori, e lì m’hanno pompato parecchio insomma. Sono un uomo anche io, e mi hanno fatto credere delle cose ed io ci so cascato con tutte le scarpe! … Gli stessi autori dentro il confessionale mi facevano credere cose che in realtà non erano, mi dicevano ‘tu non stai facendo niente di male’, ed anche se non ti dicono nulla di esplicito, un po’ ti portano a prendere decisioni che tu non avresti preso, solo per fare audience… Un po’ loro, un po’ i compagni, un po’ tu che sei confuso e fai cose che fuori non avresti mai fatto…’

Sulla sua storia con Lidia, Alessandro confessa questo dettaglio, nonostante avesse sempre giurato di non cedere su questo punto