Home Salute e Benessere

Virus Ebola: nuovo caso in Sierra Leone

CONDIVIDI

Appena ieri vi avevamo dato la notizia dell’annuncio ufficiale della cessazione dell’epidemia di Ebola in Africa Occidentale, comunicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, e oggi purtroppo dobbiamo invece segnalarvi un nuovo caso d contagio del virus Ebola in Sierra Leone. I particolari da CheDonna.it.

Ebola in Sierra Leone, repertorio (FRANCISCO LEONG/AFP/Getty Images)
Ebola in Sierra Leone, repertorio (FRANCISCO LEONG/AFP/Getty Images)

Con la fine dei contagi per il virus Ebola in Liberia, l’Organizzazione Mondiale della Sanità aveva annunciato ieri la fine ufficiale dell’epidemia.

“Per la prima volta dall’inizio dell’epidemia tutti e tre i Paesi maggiormente colpiti non hanno notificato alcun caso da almeno 42 giorni” (il periodo di tempo necessario per dichiarare la fine della trasmissione del virus)

Aveva dichiarato ieri l’Oms. Le ultime parole famose verrebbe da dire, perché proprio oggi è arrivata la notizia di un nuovo caso di Ebola da uno dei tre Paesi dell’Africa Occidentale colpiti negli ultimi due anno dall’epidemia, la Sierra Leone. Qui è morta una donna, nella zona nord del Paese, e il test del virus Ebola è risultato positivo.

La Sierra Leone era stato il primo Paese africano a dichiarare la cessazione dell’epidemia, lo sorso 7 novembre, ora evidentemente è venuto fuori un altro focolaio.

La notizia del nuovo caso di Ebola è stata data da Frances Langoba Kelly, portavoce dell’organismo di controllo del governo della Sierra Leone. Il caso è stato confermato anche dall’Oms.

La donna uccisa dal virus Ebola si trovava nel distretto di Tonkolili, dopo un viaggio da Kambia, vicino al confine con la Guinea, dove è partita l’epidemia. Lo ha riferito la BBC.

Peraltro la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità aveva invitato a non abbassare la guardia, precisando che era ancora alto il rischio di possibili nuovi focolai del virus, che rimane per diverso tempo ‘nascosto’ nell’organismo dei sopravvissuti. Un avvertimento che ha trovato immediata conferma. Proprio per il rischio di nuivi focolari, la task force di esperti dell’Oms è rimasta nei tre Paesi africani colpiti da Ebola: Sierra Leone, Guinea e Liberia.

Su gli oltre 11.000 morti di Ebola in Africa Occidentale dall’inizio dell’epidemia,le vittime in Sierra Leone sono 4.000.