Home Attualità

Morto René Angélil, il marito di Céline Dion

CONDIVIDI

Il mondo dello spettacolo colpito da una serie di lutti: dopo David Bowie e Alan Rickman è morto René Angélil, il marito di Céline Dion. La notizia da CheDonna.it.

René Angélil e Céline Dion (Ethan Miller/Getty Images)
René Angélil e Céline Dion (Ethan Miller/Getty Images)

Addio ad un altro personaggio dello spettacolo, forse poco conosciuto dal grande pubblico ma molto importante. Stiamo parlando di René Angélil, marito e manager della cantante Céline Dion. Anche lui stroncato dal cancro.

La notizia l’ha data ieri sera Céline Dion dal suo account Twitter. Angélil è morto nella sua casa di Las Vegas dopo una lunga battaglia contro il male che lo aveva colpito. Céline Dion ha scritto anche che la famiglia si stringe al dolore per la morte del proprio caro, chiedendo di poter affrontare il triste momento in privato.

René Angélil, canadese, 73 anni, aveva un passato di cantante e intrattenitore, poi era passato a lavorare come manager di personaggi famosi, come la grande cantante Ginette Reno. Quando Céline Dion era ancora soltanto una ragazzina, Angélil diventò il suo manager dopo che la madre della Dion gli inviò una demo con la voce della figlia, dalla quale Angélil rimase subito colpito. La carriera e l’ascesa al successo mondiale di Cèline Dion si devono dunque al manager canadese. Oltre al rapporto professionale, tra i due sbocciò anche l’amore negli studi di registrazione e il loro matrimonio, quando Céline era ancora molto giovane, suscitò un certo scnadalo per la grande differenza di età. Dal matrimonio sono nati tre figli.

Céline Dion aveva raccontato nei mesi scorsi, in interviste alla stampa, della malattia del marito e delle difficoltà percorse insieme nel calvario della malattia. Coraggiosamente la cantante aveva detto che quando una persona cara sta male non c’è tempo per piangere per lei, quello arriverà dopo, perché bisogna starle vicino. Dion aveva anche raccontato l’ultimo desiderio di suo marito: quello di morire tra la sue braccia. Così è stato.