Home Salute e Benessere

Quanto zucchero c’è in quello che mangiamo e beviamo? Ce lo dice una app

CONDIVIDI

Per scoprire il contenuto di zucchero nei cibi e nelle bevande ci viene in soccorso una app per smartphone. Tutti i particolari da CheDonna.it.

(Thinkstock)
(Thinkstock)

La applicazione si chiama “Sugar smart app“, è in inglese ed è stata realizzata dall’agenzia del Ministero della Salute inglese, la Public Health England. La app aiuta a tenere sotto controllo la quantità di zuccheri che si assume ogni giorno poiché ne svela il contenuto in cibi e bevande. Si tratta dunque di un dispositivo molto utile, perché spesso per quanto si eviti di mangiare zucchero lo si ritrova senza neanche saperlo in tantissimi alimenti.

I medici lo ripetono ogni giorno che dobbiamo ridurre fortemente il consumo di zuccheri, soprattutto questo vale per i bambini. Se con le zollette o i cucchiaini di zucchero raffinato, così come per i dolciumi e le bevande gassate è facile limitarne o tenerne sotto controllo il consumo, la stessa cosa non si può dire per i tantissimi alimenti, soprattutto confezionati, e perfino salati che nascondono al loro interno zuccheri in gran quantità. Così finiamo per mangiarli anche senza rendercene conto.

La app ideata dalle autorità sanitarie inglesi è un valido aiuto soprattutto per le mamme. I pediatri hanno infatti messo in guardia sull’abuso di zuccheri tra i bambini. Secondo gli esperti, i bambini tra i 4 e i 10 anni arrivano ad assumere fino a 22 chili di zucchero in un anno. Una quantità impressionante! Più alta perfino del peso medio di un bambino di cinque anni.

La Sugar smart app funziona tramite la scansione dei codici a barre di oltre 75.000 prodotti alimentari. La scansione permette di conoscere all’istante la quantità di zucchero contenuta nel cibo o nella bevanda, quantità espressa in grammi o in zollette. La app si può scaricare gratuitamente da Google Play o dall’App Store.

Precedentemente vi avevamo segnalato altre app per smartphone molto utili in campo alimentare, come quelle per chi segue una dieta particolare, per i celiaci e per vegetariani e vegani.